Juve Kulusevski: “Sapevo che non sarebbe stato facile, Pirlo è tranquillo”

Pubblicato il autore: Alessia Pina Alimonti Segui

Juve Kulusevki
Da un anno alla Juve Kulusevski, intervistato da Sky Sport, fa un bilancio della sua prima stagione. Il centrocampista confessa che avrebbe potuto fare di più ma non ha rimpianti. Il calciatore, poi, parla di Pirlo descrivendolo come un allenatore tranquillo, soprattutto in vista dello scontro diretto contro il Milan di domenica.

Juve Kulusevski si racconta: “Non ho rimpianti”

A poche giornate dalla fine del campionato, Dejan Kulusevski racconta la sua prima stagione in bianconero. Dopo aver dimostrato le sue qualità al Parma, arrivato alla Juventus, ha deluso un po’ le aspettative dei tifosi. Il centrocampista spiega: “Sapevo che venendo a Torino non sarebbe stato facile, ma è giusto così. Se fosse stato tutto rose e fiori, non sarebbe stato divertente. Ho fatto meno assist e meno gol dell’anno prima, ma è normale. In alcune partite ho fatto meglio, in altre peggio. Più di questo però non avrei potuto fare. Non ho rimpianti“. In questa stagione il calciatore era partito bene, è stato lui a segnare il primo gol in campionato della Juve. Nella giornata iniziale, infatti, ha realizzato il primo dei 3 gol nel match contro la Sampdoria. Fino ad ora ha giocato 31 partite segnando 4 gol.

Leggi anche:  Sky, DAZN, Eleven Sports? Dove vedere Copa America 2021 in tv e in streaming, 47^ edizione Brasile

Kulusevki: “Il mister è sereno”

Il centrocampista parla anche di Andrea Pirlo. Kulusevski ha spiegato quali sono stati gli insegnamenti del mister, inoltre, ha commentato le scelte dell’allenatore quando lo ha ma messo in diverse zone del campo. A questo proposito ha dichiarato: “Ho cambiato ruoli e modo di giocare, ma i concetti sono stati quasi sempre gli stessi: dialogare con i compagni, giocare vicino agli attaccanti ed essere sempre nel vivo del gioco“. Il calciatore bianconero descrive Pirlo come una persona tranquilla e non ha timore del big match contro il Milan. Kulusevski ha dichiarato: “Vedo molto sereno il mister così come sempre, è una persona molto tranquilla. Abbiamo lavorato molto bene questa settimana. Il mister non ci ha detto niente di nuovo, abbiamo ancora due giorni per preparare la partita con il Milan e siamo tranquilli“. La partita Juventus- Milan vale la Champions e il futuro di Pirlo, un match quindi di fondamentale importanza per entrambe le squadre.

Leggi anche:  Dove vedere Cile-Bolivia, streaming e diretta tv in chiaro Copa America?

 

  •   
  •  
  •  
  •