Serie A Tim, in poche le squadre ad essersi “scansate” nel finale di stagione

Pubblicato il autore: Montrosset Marc Segui


Napoli, Roma e Milan ovvero tre squadre che avevano bisogno di punti per raggiungere l’Europa. Di fronte a loro rispettivamente Hellas Verona, Spezia e Cagliari, 3 compagini ormai certe della permanenza in Serie A. Salvezza ottenuta e testa completamente sgombra con il rischio da parte di alcuni giocatori e componenti dello staff di rilassarsi. All’ apparenza sembrava dovessero essere 3 incontri già scritti, eppure non è stato così.
Il pareggio per 0-0 del Cagliari a San siro, il gol di Faraoni che ha regalato il pari all’Hellas Verona di Juric ed ha condannato il Napoli dell’ormai ex Gattuso all’Europa League. Ma anche il pareggio casalingo dello Spezia per 2-2 ottenuto contro la Roma. Risultati che hanno lasciato tutti a bocca aperta. Hellas, Cagliari e Spezia hanno voluto onorare il campionato e finire la stagione nella maniera giusta lanciando un bel segnale alle altre squadre e soprattutto all’intero calcio italiano.

Leggi anche:  Zhang incontra Sala ed assicura continuità all'Inter

Bologna, Udinese e Parma, non si può dire lo stesso

Se per Hellas Verona, Cagliari e Spezia la testa era ancora sul campo, discorso a parte per Bologna, Udinese e Parma. Il Bologna, aritmeticamente salvo da diverse giornate si è arreso alla superiorità tecnica della Juventus ed ha incassato una pesante sconfitta per 4-1 in casa. L’Udinese nel giorno della cerimonia di premiazione dell’Inter è uscita sconfitta da San Siro con un passivo di 5-1. La stagione fallimentare del Parma retrocesso aritmeticamente da diverse giornate invece si è conclusa con una sconfitta per 3-0 ai danni della Sampdoria. Non si può dire che l’Atalanta, nonostante la certezza aritmetica della Champions League non ci abbia provato con il Milan. Gli uomini di Gasperini hanno provato ad impensierire i rossoneri che si giocavano in 90 minuti un’intera stagione. I nerazzurri sono stati però sconfitti dagli ospiti per 2-0 grazie alla doppietta su calcio di rigore realizzata dall’ ex Frank Kessié. Un finale di stagione inaspettato che ha regalato tante sorprese e che ha fatto stupire, gioire e soffrire tanti tifosi e appassionati. L’anno prossimo torneranno i tifosi allo stadio e tornerà la normalità. La speranza è ovviamente quella di vivere un campionato ancora più bello ed emozionante e di imbattersi in continui colpi di scena dall’inizio alla fine.

Leggi anche:  Christian Eriksen verrà operato al cuore: defibrillatore per il danese

  •   
  •  
  •  
  •