Ranking FIFA: la Nazionale femminile cresce e ora è al 14° posto

Ancora un riconoscimento per la nostra Nazionale femminile. Grazie alle ultime due vittorie ottenute negli incontri amichevoli disputati contro l'Olanda e l'Austria raggiunge il 14° posto del ranking FIFA sorpassando la Cina. I due incontri sono stati giocati il 10 e il 14 giugno chiudendo di fatto la stagione del calcio giocato per il calcio femminile nel 2021. Ora l'appuntamento è per settembre quando inizieranno i gironi di qualificazione per i mondiali del 2023. Nella prossima stagione la Nazionale femminile dovrà anche affinare la preparazione in vista dei Campionati Europei che si giocheranno in Inghilterra a luglio 2022.

Quanti punti ha guadagnato la Nazionale nel ranking FIFA?

In cima alla classifica rimangono gli Stati Uniti campioni del mondo che perdono 3 punti passando da 2200 a 2197. Peggior sorte tocca alla Germania che di punti ne perde ben 16 rimanendo comunque in seconda posizione ma tallonata dalla Francia. La formazione transalpina guadagna 9 punti e riduce il gap a solo 34 lunghezze. Il numero maggiore di punti guadagnati in assoluto è pari a 12 e riguarda prorpio la Nazionale femminile italiana. Ora il suo totale è di 1886, subito dietro la Norvegia. Le nostre ragazze sono riuscite a superare la Cina che è rimasta la palo sena guadagnare punti.

Leggi anche:  Europeo, dal 1980 ad oggi: quanto conta vincere il girone per alzare il trofeo? Quasi la metà delle vincitrici non è arrivata prima nel proprio raggruppamento

La Sampdoria che verrà: una formazione tutta da costruire

La classificazione mondiale FIFA è una procedura abbastanza recente. Risale al 1971 con il primo incontro tra nazionali femminili giocato tra Francia e Olanda. Si basa su criteri piuttosto univoci come il risultato conseguito nella partita, se l'incontro si è giocato in casa, in trasfera o in campo neutro, l'importanza dell'incontro e la differenza nel ranking FIFA tra le due squadre. In realtà il calcolo finale nasce da un procedimento che sembra meno semplice, i punti che si guadagnano per un avittoria dipendono anche dalla forza dell'avversario. Così battere la Francia, terza, ha un peso maggiore che battere la Svizzera che è ventesima. Un sistema che la FIFA ha studiato per avere una più ampia visione del panorama del calcio femminile. In questo modo restituisce una mappa attraverso la quale comprendere meglio il panorama del movimento femminile consentendo eventuali interventi mirati alla crescita in determinati Paesi.

Leggi anche:  Europeo, dal 1980 ad oggi: quanto conta vincere il girone per alzare il trofeo? Quasi la metà delle vincitrici non è arrivata prima nel proprio raggruppamento

Le prime 15 posizioni

1. Usa                           2197
2. Germania               2073
3. Francia                   2039
4. Olanda                    2035
5. Svezia                      2011
6. Inghilterra              1974
7. Brasile                     1971
8. Canada                    1962
9. Australia                 1952
10. Giappone              1942
11. Corea                      1940
12. Spagna                   1936
13. Norvegia                1931
14. Italia                   1886
15. Cina                         1875