Gattuso è disoccupato: “Tornerò presto, meglio non parlare della Fiorentina”

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


L’ex allenatore di Milan e Napoli, Rino Gattuso, è disoccupato. Ma non perde lo spirito che lo contraddistingue e nell’ultima intervista, quella al Messaggero, parla delle ultime vicende che lo riguardano.

Gattuso è disoccupato: “Fiorentina? Meglio lasciar stare”

Un anno difficile per Rino Gattuso, dopo l’addio al Napoli, il tecnico è stato subito richiesto dalla Fiorentina ma, con motivi non certi, i saluti sono arrivati prima che cominciasse la stagione. Sulla società di Commisso ha detto: “Cosa è successo con la Fiorentina? Meglio lasciar stare, se n’è parlato anche troppo. Inutile aggiungere altri particolari. Storia finita”.

Non solo la Viola, Ringhio subito parte alla volta dell’Inghilterra, perché gli Spurs avevano intenzione di ingaggiarlo, ma qualcosa va storto: i tifosi non hanno accettato. Sulla questione del dietrofront del Tottenham, Gattuso dichiara: “Non riesco a dimenticare. Le accuse di omofobia dei tifosi del Tottenham? La delusione è stata grande. Mi hanno descritto in modo diverso da quello che sono. E non c’è stato niente da fare. Il mio dispiacere è di non aver avuto la possibilità di difendermi. Di spiegare che quello raccontato dalla gente in Inghilterra non ero io. Ho dovuto accettare una storia che mi ha fatto più male di qualsiasi altro esonero o sconfitta. Ed è accaduta in un momento in cui nessuno vuole prendere atto della pericolosità del web. Certe cattiverie vengono da Facebook e Twitter, dov’è possibile dare forza a qualsiasi falsità. Io non ho alcun profilo e non li voglio avere”. 

Nessun rammarico per essere senza panchina, Gattuso è disoccupato, ma non si perde d’animo: “Tornerò presto”. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Telecronisti Serie A, 6.a giornata: il palinsesto di Sky e DAZN