Italia-Inghilterra, Bonucci: “Vogliamo dare una gioia a tutti gli italiani”

Pubblicato il autore: Alessia Pina Alimonti Segui

Italia- Inghilterra
Mancano solo due giorni a Italia- Inghilterra, la tanto attesa finale degli Europei, e da Coverciano Leonardo Bonucci è “pronto a dare battaglia” agli inglesi. Il difensore in conferenza stampa ha parlato della finale che attende gli Azzurri, ma è carico e la squadra non ha paura degli avversari.

Italia- Inghilterra secondo Bonucci

Bonucci non vede l’ora di scendere in campo domenica ed è ottimista. Sulla finale ha dichiarato: “Vincere domenica sarebbe importante per il movimento del calcio italiano, per ogni singolo giocatore, per la Federazione e perché cancellerebbe anni difficili. Sarebbe una grande iniezione di gioia e di fiducia per il popolo italiano“. Non pensa che gli inglesi siano favoriti perché giocano in casa, anzi, è uno stimolo in più per fare meglio. Bonucci ha, infatti, affermato: “Pensiamo soltanto a giocare a calcio, a divertirci e portare entusiasmo. Non vediamo l’ora, il resto sono chiacchiere“. Il difensore continua, spiegando che non soffre l’ansia da finale, in certo senso abituato: “Ho vissuto molte vigilie simili anche in Champions. Sarà una partita che porterà spettacolo per Italia, Inghilterra e anche per la classe arbitrale, Giocare a Wembley sarà solo uno stimolo per fare qualcosa di storico. Saremo in casa degli inglesi sì, ma questo non ci spaventa.

Il giocatore della Nazionale non ammette scuse, crede nella finale ed ha detto: “Zero alibi, non c’è nulla, nemmeno la stanchezza, domenica saremo pronti a dare battaglia. E poi sarà presente il presidente Mattarella, vogliamo dare una gioia a lui e a tutto il popolo italiano“. Bonucci, però, ammonisce sui festeggiamenti in caso di vittoria, spiegando che è giusto farli ma bisogna evitare gli assembramenti come quelli che ci sono stati dopo la partita contro la Spagna.

Leggi anche:  Infortunio Dybala e Morata: gli aggiornamenti

L’elogio a Mancini

Arrivare a un traguardo come la finale degli Europei , per Bonucci è grazie al lavoro fatto da Mancini. Il giocatore ha elogiato così il c.t.: “Da Quando è arrivato Mancini in nazionale ho capito subito che saremmo ripartiti in fretta, dopo la delusione del mancato Mondiale del 2018. Ha lavorato sulla nostra testa, ci ha ridato autostima, in più ha messo qualità e quella ti fa vincere. Tra anni fa sembrava utopia essere qui in finale agli europei, ma l’anno di esperienza in più ci è servito. E giocare con tanto talento in mezzo al campo ha reso agevole tutto il percorso che abbiamo intrapreso”.

L’Inghilterra vista da Bonucci

Durante la conferenza stampa, Bonucci, scherza sugli avversari dicendo: “Giovani contro vecchietti, mettiamola così“. Poi, analizza i punti di forza dell’Inghilterra: ” Ha degli attaccanti fortissimi, servirà attenzione sia in difesa che in tutta la squadra, hanno velocità sugli esterni e potenza nelle prime punte, che si tratti di Kane o di Calvert- Lewin. A inizio torneo ho detto subito che l’Inghilterra sarebbe stata una della favorite per vincere. Servirà grande astuzia per sorprenderli

Leggi anche:  Juventus-Chelsea, le scelte di Allegri senza Dybala e Morata

Il momento di Belotti e Immobile

La finale è una ghiotta occasione per due attaccanti che non segnano da un po’: Belotti e Immobile. Bonucci su di loro ha detto: “Ciro e Belotti devono stare sereni, quando non segnano vengono criticati, ma sono fondamentali in ogni caso nel lavoro di squadra. Toccherà a noi metterli in condizione di fare gol, daranno tutto ciò che hanno e potrebbero essere decisivi. La forza di questo gruppo è che non siamo solo la somma di singoli individui, s’è creato qualcosa di più grande. Basta vedere come Di Lorenzo ha sostituito Florenzi, ha giocato contro attaccanti esterni difficilissimi da prendere e ha fatto grandissime partite“.

  •   
  •  
  •  
  •