Super League: la UEFA non ci sta e annuncia il ricorso alla Corte provinciale di Madrid

Pubblicato il autore: Alessia Pina Alimonti Segui

Super League
Dopo la decisione del tribunale commerciale di Madrid di annullare i procedimenti a carico di Juventus, Real Madrid e Barcellona sul caso Super League, la UEFA va al contrattacco e annuncia la sua volontà di fare ricorso. Aleksander Ceferin ribadisce la sua contrarietà alla Super Lega, si va quindi al secondo grado, e se non si giungerà a una conclusione si potrà arrivare alla Corte Europea.

Il ricorso della UEFA nel caso Super League

Continua la battaglia della UEFA contro la Super Lega. Ceferin non accetta la decisione del tribunale di Madrid secondo cui non ci debba essere nessuna sanzione per Juve, Real Barca. Annullare i procedimenti per i club non va giù alla UEFA che annuncia di proseguire per vie legali. Da Nyon arriva il comunicato in cui si dice di voler presentare ricorso. Tra le varie ragioni, ci sarebbero anche irregolarità da parte del giudice di Madrid Ruiz De Lara. In partica la UEFA riafferma le sue posizioni riguardo la Super League, dichiara di aver agito sempre in conformità alla regole, ma non accetta la decisione del Tribunale di Madrid. Per questi motivi ricusa il giudice e si rivolgerà a un tribunale superiore ovvero la Corte provinciale di Madrid.

Leggi anche:  Primera División argentina: il River Plate espugna in dieci il “Kempes” e vola a +7

Il comunicato della UEFA

Nel comunicato si legge: “La UEFA ribadisce la sua opinione di aver sempre agito in conformità non solo dei suoi statuti e regolamenti, ma anche del diritto UE, della Convenzione Europea dei diritti dell’Uomo e del diritto svizzero in relazione al progetto della cosiddetta “Super League”“. Continuando, la UEFA afferma di continuare a difendere la sua posizione in tutte le giurisdizioni pertinenti. Nel comunicato, inoltre, si fa presente che la UEFA non riconosce la giurisdizione del tribunale di Madrid. Per questi motivi “la UEFA ha presentato oggi osservazioni formali al Tribunale di Madrid dimostrando la continua osservanza delle ordinanze“. Di conseguenza, “la UEFA ha presentato istanza di ricusazione del giudice che presiede il presente procedimento in quanto ritiene che vi siano significative irregolarità in tali procedimenti“. Infine si annuncia il ricorso. “La UEFA farà anche ricorso formale a un tribunale superiore la Corte provinciale di Madrid (Corte d’appello).

  •   
  •  
  •  
  •