Bodo Glimt-Roma, Mourinho boccia l’undici titolare: “Colpa mia, ma Bodo con più qualità di chi ho schierato dall’inizio”

Pubblicato il autore: Francesca.Capone. Segui


Un pesante 6 a 1 contro la squadra norvegese del Bodo Glimt affonda la Roma in Conference League. Questa sconfitta ha creato un certo malumore in casa giallorossa, a partire da José Mourinho. Nelle sue dichiarazioni post-gara, il portoghese ha fatto “mea culpa”, addossandosi tutte le responsabilità del risultato. Tuttavia, sappiamo quanto la sincerità sia il tratto distintivo dello “Special One”, che con la sua schiettezza non si preoccupa di risultare “sconveniente” o di attirarsi antipatie e polemiche. In questo caso, Mourinho ha bocciato apertamente la prestazione della formazione schierata ieri sera, definita “con dei limiti” e protagonista di un gioco qualitativamente inferiore a quello del Bodo Glimt.

Mourinho nel post gara: “Bodo con più qualità, ma responsabilità mia”

Le parole del portoghese sono state molto chiare: Di chi è la responsabilità? Ovviamente è mia. Sono io che ho deciso di giocare con questa squadra. L’ho fatto in buona fede per dare l’opportunità di giocare a ragazzi che lavorano tanto ma giocano poco e per fare riposare chi gioca sempre. Ho deciso di farne riposare tanti, abbiamo perso contro una squadra che ha più qualità di noi, il Bodo ha più qualità della formazione che ho schierato oggi dall’inizio. Se si potesse giocare sempre con gli stessi lo farei, ma è un rischio. C’è differenza di qualità tra un gruppo di giocatori e un altro gruppo. Ho deciso di fare questi cambi, sapevo dei limiti di qualcuno, lo sapevo, però mi aspettavo una risposta migliore, è una decisione mia ed è responsabilità mia”.

La delusione dello Special One e i prossimi impegni di Serie A

Mourinho non nasconde che la Roma, dopo questo 6 a 1 subìto in Norvegia, abbia accusato il colpo: “Lascia una ferita? Sì la lascia, ho parlato con tutti i miei giocatori e sono stato onesto con loro. Ho parlato a una bella famiglia ma non ho mai nascosto che abbiamo dei limiti”. Infine, il tecnico giallorosso sposta l’attenzione sui prossimi impegni di campionato: “La nostra squadra “principale” sta giocando bene, meritavamo più punti in campionato e domenica andremo a giocare con il Napoli con questa mentalità, ovviamente con il peso di questa sconfitta “storica”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  DIRETTA LIVE Cavese-Real Aversa Serie D - Girone I