Pogba alla Juventus? L’indizio social e niente rinnovo di contratto

Pubblicato il autore: Alessia Pina Alimonti

pogba alla Juventus
Un ritorno di Paul Pogba alla Juventus è possibile. Dai social alle indiscrezioni del Daily Star, il calciatore potrebbe lasciare il Manchester United e tornare a Torino. Pogba è in scadenza di contratto e con buona probabilità non verrà rinnovato. Al centrocampista mancano i colori bianconeri e la Juventus potrebbe prenderlo a giugno.

Pogba alla Juventus, segnali da Instagram

Oggi, in occasione del compleanno di Claudio Marchisio (compie 36 anni), Paul Pogba manda gli auguri all’ ex compagno di squadra tramite Instagram. Nella storia il francese nella storia ha detto: “Auguri Principe, il Principe del Piemonte Claudio Marchisio. Tanti auguri, un abbraccio grande. Mi manchi tanto, tantissimo amico mio. Ciao Principe Ciao“. Poche parole che già fanno sognare ai tifosi un ritorno di Pogba alla Juventus.
La risposta di Marchisio non si è fatta attendere. Al Polpo ha risposto: “La strada la sai, ti aspetto“. Poche parole ma che fanno ben sperare.

Leggi anche:  Sassuolo-Milan, formazioni ufficiali: le scelte di Pioli per vincere lo scudetto

Le indiscrezioni dall’Inghilterra

Altri indizi su un possibile addio di Pogba dal Mancherster United arrivano dal Daily Star. Secondo il quotidiano britannico, infatti, la società ha deciso di lasciare che il giocatore vada via a zero a giugno. La dirigenza ha deciso di non prolungare il contratto in scadenza. I Red Devils avevano speso 89 milioni di sterline per prenderlo dalla Juventus nel 2016.  Per il Daily Star Pogba potrebbe andare al Real Madrid.

L’allenatore del Manchester United Rangnick, anche lui in scadenza di contratto, ha dichiarato che il francese è pronto per scendere di nuovo in campo dopo un lungo stop per l’infortunio alla coscia. Aggiungendo che potrà usare il Manchester per far vedere le sue abilità a eventuali squadre interessate. Rangnick ha affermato: “Anche il mio contratto da allenatore scadrà in estate. Entrambi abbiamo lo stesso obiettivo e la stessa ambizione: avere il maggior successo possibile nei prossimi tre o quattro mesi“. Infine ha detto: “Per me non è una domanda se un giocatore ha un contratto in scadenza, la domanda è quanto voglia ancora far parte di questo gruppo, quanto si senta ancora emotivamente e fisicamente a bordo“.

  •   
  •  
  •  
  •