Scudetto al Napoli, le parole di Cannavaro: “I partenopei se la giocano con chiunque”

Pubblicato il autore: Alessia Pina Alimonti

scudetto al Napoli
In un’ intervista Fabio Cannavaro rivela che lo scudetto al Napoli è un obiettivo fattibile per i ragazzi di Spalletti. Per il Campione del Mondo 2006 i partenopei non devono temere le rivali e approfittare dei passi falsi delle altre squadre. Cannavaro ha commentato il campionato dei partenopei e la scelta di Insigne.

Lo scudetto al Napoli? Possibile per Cannavaro

Ai microfoni di Vikonos Web Radio/Tv  l’ex Pallone d’Oro ha analizzato le partite del Napoli, immaginando anche una possibile vittoria del campionato. Secondo Cannavaro, la squadra è stata penalizzata per le troppe assenze. Ha affermato: “Spalletti sta recuperando molti giocatori: tra infortuni, Covid, squalifiche, erano mancati in troppi. Il Napoli al completo se la gioca con chiunque“. Ha poi aggiunto: “Ora il calendario mette gli Azzurri di fronte a squadre certamente più alla portata. Tuttavia le sconfitte con Empoli e Spezia insegnano che le gare vanno giocate. Il Napoli non deve fare calcoli e pensare a sé, poi se gli altri fanno passi falsi bisogna approfittarne“.

Leggi anche:  Dove vedere Roma-Juventus Primavera: streaming gratis e diretta tv Rai Sport?

Il campione del Mondo fa i complimenti ai giocatori, soprattutto a Rrahmani e Juan Jesus. Su di loro ha detto: “La coppia Rrahmani- Juan Jesus sta crescendo, come tutti i giocatori del Napoli chiamati in causa in seconda battuta. I due erano infatti partiti come riserve di Koulibaly e Manolas, si sono fatti valere e non hanno concesso nulla ai loro avversari“. Cannavaro ha parlato anche di Osimhen. Ha affermato: “La sua è stata l’assenza più penalizzante. Il ragazzo ha fatto la differenza ad inizio anno, il suo infortunio è stato determinate in negativo, per il Napoli. Ora che non è andato in Coppa d’Africa ed è rientrato, potrà aiutare tantissimo tutto il reparto azzurro offensivo“.

Cannavaro su Insigne

Fabio Cannavaro ha commentato l’addio di Insigne. Al riguardo ha detto: “Da capitano a capitano in bocca al lupo a lui. Lorenzo ha fatto una scelta difficile, da napoletano lasciare Napoli non è semplice, rispettiamo la sua scelta, ha dato tutto finché è stato chiamato in causa. In questi anni Insigne ha dimostrato grande attaccamento alla maglia, se lui ed il Napoli non hanno trovato l’accordo è giusto poi andare altrove“.

  •   
  •  
  •  
  •