Mbappé commenta il rinnovo: “Al PSG posso realizzare i miei sogni. In Champions tiferò Real”

Pubblicato il autore: Margot Grossi


Kylian Mbappé ha recentemente firmato un rinnovo faraonico con il Paris Saint-Germain e ha per la prima volta parlato della sua scelta.

Le polemiche sul cospicuo rinnovo del francese

Del suo rinnovo multimilionario parlano tutti… e sono tanti gli sfottò sui social nei confronti degli spagnoli. La sua volontà infatti, è destinata a far discutere ancora a lungo. Difatti, Kylian Mbappé ha liquidato il Real Madrid, squadra in cui sarebbe dovuto andare, con un messaggio su WhatsApp inviato al Presidente Florentino Pérez. L’accordo stipulato tra il calciatore e il club dello sceicco Al Khelaifi scatenato così delle dure reazioni. Il contratto faraonico, mette Mbappé al di sopra di tutte le altre star della compagine: Neymar e Lionel Messi compresi.

In merito alle cifre monstre si era espresso qualche giorno fa, il Presidente della Liga spagnola Javier Tebas, commentando l’accaduto su Twitter: “Quello che farà il PSG rinnovando Mbappé con grosse somme di denaro (per sapere dove e come le paga) dopo 700 milioni di perdite nelle ultime stagioni e avendo più di 600 milioni di euro di monte stipendi, è un INSULTO al calcio. Al-Khelafi è pericoloso quanto la Super League”.

Kylian Mbappé e il messaggio di ringraziamento

A parlare con un lungo post su Instagram è stato proprio lui, Kylian Mbappé: “Sin da piccolo invece di sognare la mia vita, ho preferito vivere il mio sogno. È sia una scelta, un principio e un privilegio. Sin da piccolo ho cercato di passare da una sfida all’altra. Sin da piccolo ho costruito un cammino verso le vette, ma avendo sempre cura di rispettare una linea di condotta. Sin da piccolo sono stato guidato dalla stessa passione e dalla stessa ambizione. A volte mi costano qualche incomprensione, ma ho assunto questa franchezza come mia politica”.

Il perché della decisione presa dal calciatore 23enne: “Oggi voglio annunciare di aver scelto di prolungare il mio contratto al Paris Saint-Germain. Sono convinto che qui possa continuare a crescere, in un club che fa modo di avere tutti i mezzi per raggiungere le vette. Vorrei ringraziare il Presidente, Nasser Al-Khelaïfi, per la fiducia, la capacità di ascolto e la pazienza. Ringrazio anche tutti i sostenitori del Paris Saint-Germain, in Francia e nel mondo, per le loro innumerevoli manifestazioni di affetto, soprattutto in questi ultimi mesi”. Successivamente, i ringraziamenti del francese ai madrileni: “Volevo anche ringraziare sinceramente il Real Madrid e il Presidente Florentino Pérez. Riconosco la possibilità e il privilegio, che erano miei, di essere oggetto del desiderio di una tale istituzione. Sospetto la loro delusione. E’ all’altezza della mia esitazione. Sarò il loro primo tifoso per la finale di Champions League a Parigi, a casa mia. Sono molto felice di poter continuare a crescere in Francia, il paese in cui sono nato e cresciuto. E mi dà l’opportunità di perseguire i miei sogni”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Calciomercato Palermo: un ritorno da star per un ex rosanero? Ecco perchè si può fare