Inter, via lo sponsor principale dalle maglie: la beffa dalla Digitalbits

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino


Inter, via lo sponsor principale dalle maglie entro ottobre, anche dalla squadra ufficiale. I nerazzurri sono a caccia di un nuovo sostenitore commerciale, pronto a prendere il posto della Digitalbits. Ma cos’è successo?

Inter, via lo sponsor principale dalle maglie: il motivo

Lo sponsor Digitalbits compare ancora sulla maglia dell’Inter, dopo 7 giornate di campionato. Almeno su quella di Lukaku e soci, così succede, perché da quelle della squadra femminile e della Primavera è stato già rimosso. Stessa sorte anche sul sito e dalla cartellonistica. La verità è che il marchio di criptovalute dell’imprenditore Al Burgio e della sua Zytara Inc. con sede nel Wyoming ma in capo a una finanziaria di Cayman, ha smesso di pagare.

Gli accordi prevedevano 80 milioni ai nerazzurri in un triennio, inoltre c’erano anche 5 milioni di euro destinati ad un fondo di garanzia. Al momento non si sono visti soldi, nemmeno i 5 milioni appena citati, così come riporta Gazzetta dello Sport.
Un altro problema è che la Nike ha già stampato diversi lotti di maglie con la scritta Digitalbits. Un vero e proprio danno. La Nike adesso dovrà ristampare nuovi lotti di maglie. 
Intanto la società lombarda sta cercando un nuovo sponsor che possa subentrare alla beffa del marchio di criptovalute.  Purtroppo non sarà facile, soprattutto a campionato in corso.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Milan-Lumezzane diretta tv e streaming gratis Dazn o Milan Tv? Dove vedere amichevole