Primo arbitro donna in Serie A: Maria Sole Ferrieri Caputi

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino


PRIMO ARBITRO DONNA IN SERIE A
Il prossimo 2 ottobre 2022 il fischietto livornese, Maria Sole Ferrieri Caputi, segnerà la prima volta nella storia di calcio della Serie A per un arbitro donna. Un evento che cambierà tutto, finalmente, nel mondo della massima serie italiana.

Primo arbitro donna in Serie A: l’esordio nell’8^a giornata

La gara designata alla livornese, stando alle indiscrezioni della Gazzetta dello Sport, dovrebbe essere Sassuolo-Salernitana, in scena al Mapei Stadium domenica 2 ottobre 2022 ore 15. Il giorno è arrivato insomma, e già da tempo giravano voci al riguardo, tra l’altro sempre più insistenti, soprattutto prima di quest’ultima sosta per le Nazionali.

Per il fischietto della sezione di Livorno finora 23 gare in C, 3 in serie B, una coppa Italia e Quarto Uomo in Monza-Udinese alla terza.
Ferrieri Caputi possiede fin da giovanissima una passione per il calcio, non a caso si è iscritta al corso per arbitri a Livorno quando aveva solamente 16 anni.
La sua prima gara con una squadra di Serie A è stata con la sfida di Coppa Italia tra Cagliari-Cittadella. Una partita non semplice che la giovane donna ha gestito in modo eccellente. Durante la gara l’arbitro ha annullato tre goal, uno dei quali con l’ausilio del VAR. Una prestazione convincente che l’ha portata a salire le gerarchie degli arbitri italiani.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Mondiali, Corea del Sud-Portogallo le probabili formazioni: riposa Ronaldo?