Udinese-Inter, Handanovic: “Non sono un problema per la squadra”

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino


L’Inter di Simone Inzaghi fatica a trovare risultato contro l’Udinese nella settima giornata di Serie A e, dopo una brutta prestazione e un ko per 3-1 alla Dacia Arena, a parlare è il portiere. Dopo Udinese-Inter, Handanovic afferma: “Non sono un problema per la squadra”, le sue parole a Sky Sport.

Udinese-Inter, Handanovic: “Non sono un problema per la squadra, posso essere una soluzione”

Il capitano nerazzurro è intervenuto a fine match contro i friulani, finito per 3-1: “Prima di tutto, facciamo i complimenti all’Udinese, hanno meritato di vincerla e hanno vinto tutto quello che c’era da vincere, a partire dai duelli. Sono stati più intensi di noi, poi c’è da dire che fino all’1-1 era in bilico. Di solito chi la vuole di più la merita di più. Diciamo che hanno fatto tanto in più di noi, hanno meritato di vincerla”.

L’Inter prende troppi gol, in 7 gare i nerazzurri hanno incassato 11 gol, un po’ troppi rispetto ai propri standard. Sulla questione gol, il capitano ha dichiarato: “La squadra quando difende lo fa in dieci più il portiere. Noi abbiamo perso la compattezza che avevano prima, poi dipende da tante cose: se sbagli tecnicamente e perdi palla sei aperto, rischi. Oggi abbiamo preso due gol su palla inattiva, vuol dire che c’è poca attenzione. E poi si sapeva, le cose si studiano. Quando le cose succedono è facile analizzarle, però è tutto chiaro. So qual è il mio lavoro, noi giocatori dobbiamo allenarci e prepararci bene, poi sceglie l’allenatore. Io non sono un problema per l’Inter, posso essere una soluzione. Quando non gioco non gufo, tifo per chi gioca”. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Olanda-Argentina, dove vedere quarti di finale Mondiali Qatar 2022 LIVE: diretta TV, streaming e orario