Inter, a Monza è solo 2-2: clamoroso errore arbitrale contro i nerazzurri

Pubblicato il autore: Christian La Pira


Allo Stadio Brianteo di Monza, nell’anticipo del sabato sera valido per la diciassettesima giornata del campionato di Serie A, l’Inter di Simone Inzaghi non dà continuità alla sua rimonta scudetto dopo la bella vittoria di tre giorni fa contro il Napoli capolista, fermandosi con un deludente 2-2 contro la squadra di Raffaele Palladino, brava a non mollare fino alla fine del match: il pareggio è arrivato in pieno recupero, dopo che l’Inter sembrava in pieno controllo pur non brillando.

Lautaro torna al gol, autorete decisiva di Dumfries

I gol portano la firma di Darmian e Lautaro per l’Inter, mentre per il Monza oltre al gol di Ciurria nel primo tempo il pareggio è arrivato da un autogol di Dumfries. Inter in vantaggio dopo dieci minuti con Darmian che sfrutta al meglio un bel cross dalla sinistra di Bastoni, raggiunta un minuto dopo grazie ad un gran gol di Ciurria. Nerazzurri nuovamente avanti dieci minuti dopo con Lautaro che ruba palla in area a Pablo Marì e insacca facilmente l’1-2. Il pareggio, insperato, del Monza giunge come detto nel pieno del recupero della ripresa: Caldirola duella di testa con Dumfries su un cross a rientrare dalla destra, l’Olandese colpisce maldestramente la palla verso la propria porta dove Onana non può far altro che guardare la sfera infilarsi all’angolino opposto.

Leggi anche:  Gaetano Fontana a SuperNews: "De Laurentiis in passato contestato, ha avuto ragione. La Turris può raggiungere la salvezza"

Clamoroso l’errore dell’arbitro Sacchi sull’1-3 interista

L’episodio chiave della partita, che farà parecchio discutere nei prossimi giorni, risale al minuto 82 della ripresa: punizione dalla sinistra per l’Inter, Asslani effettua un bel cross a rientrare di destro che Acerbi raccoglie di testa per insaccare l’1-3, ma l’arbitro Sacchi aveva fischiato un istante prima per punire un presunto fallo di Gagliardini su Marì. Doppio errore clamoroso: il fallo è inesistente, visto che Marì è inciampato su Izzo (suo compagno di squadra) ma cosa ancor più grave è che Sacchi avendo fischiato prima non può usufruire dell’intervento del Var. Pochi minuti dopo Lautaro colpisce il palo, poi nel recupero la beffa. E dopo il pari, il Monza sfiora addirittura il vantaggio con Caldirola che da solo in area di rigore, su corner, colpisce di testa addosso ad Onana che blocca. Finisce 2-2, e la rincorsa nerazzurra al titolo subisce un clamoroso stop.

  •   
  •  
  •  
  •