La moviola di Milan-Bologna 2-2

Nell'articolo vi proponiamo la moviola dettagliata degli episodi chiave di Milan-Bologna, gara terminata con il risultato di 2-2. Tre rigori, di cui due sbagliati, nella stessa partita. Tante proteste e discussioni che cercheremo di dirimere in questo pezzo.

Partita ricca di giocate di livello quella di ieri sera tra Milan e Bologna, ma anche densa di episodi da moviola.

La moviola di Milan-Bologna: c'erano i tre rigori?

Tre calci di rigore nello stesso match, di cui due sbagliati. Andiamo ad analizzarli nel dettaglio (la prestazione dell'arbitro Massa si dimostrerà nel complesso alquanto discutibile).

Al 40' del primo tempo Ferguson colpisce con un piede in faccia Kjaer. Il contatto c'è tutto, ma la testa del difensore danese è molto bassa, quindi andava fischiato il gioco pericoloso del calciatore del Milan. Davvero strano che al Var Guida ed Irrati non abbiano richiamato l'arbitro di campo per correggerne la decisione. L'episodio rientrerebbe, secondo noi, nel caso di chiaro ed evidente errore.

Leggi anche:  Intervista esclusiva a Alessandro Budel: "L'Italia può arrivare fino in fondo. Juve, a Thiago Motta servirà tempo. Parma da salvezza tranquilla, Nicola per la panchina del Cagliari"

Intorno alla mezzora della ripresa, la ripartenza di Leao è fermata da una vistosa manata in faccia di Beukema. Il rigore è netto e stavolta l'arbitro non sbaglia.

Sull'errore di Theo Hernandez, è lo stesso francese a ribadire in rete, ma solo dopo il palo e senza nessun altro tocco, così da rendere la rete non valida.

Allo scadere della gara, dopo un'azione personale di Orsolini, Filippo Terracciano trattiene per la maglia Kristiansen. Massa fa proseguire ma, richiamato al Var, corregge la decisione decretando il penalty che porterà al 2-2 finale. Mourinho lo definirebbe forse un rigore televisivo, perché a velocità normale pochi arbitri ne fischiano del genere, ma il Var decreta la massima punizione grazie all'ausilio, appunto, delle immagini televisive.