La Fiorentina delude ancora: Italiano è in discussione

La Fiorentina appare in grossa difficoltà, anche e soprattutto per le scelte di un allenatore, Vincenzo Italiano, che non ne azzecca più una, pure di fronte a contesti sulla carta semplici e ad avversari non all'altezza. Finirà la stagione come allenatore della Viola?

Ennesimo risultato deludente per la Fiorentina che non vince più neanche contro le squadre piccole: un solo successo nelle ultime sette partite, nonostante degli avversari sulla carta nettamente inferiori (come Empoli, Lecce, Udinese, Sassuolo e Frosinone).

Ora le prossime gare saranno sulla carta molto impegnative, per questo la Viola rischia un tracollo che i suoi tifosi (anche oggi molto numerosi in trasferta) non meriterebbero.

Le scelte di Vincenzo Italiano continuano ad apparire assurde a dir poco. Anche oggi la decisione di schierare Biraghi per l'ennesima partita da titolare, sacrificando per un altro match il costoso acquisto estivo di Fabiano Parisi, ha sbalordito tutti. Ma non è stata la sola.

Leggi anche:  Torino-Milan, streaming e diretta TV: Sky, NOW o DAZN? Dove vedere Serie A

La Fiorentina ha preso il rigore del pareggio in contropiede (da un calcio d'angolo a favore), per l'ennesimo atteggiamento scellerato di un tecnico che da almeno due mesi non sa più che pesci pigliare. Anzi, per la precisione, che adotta come modus operandi il difendere uno contro uno anche in situazioni di vantaggio da sempre.

Emblematico il caso di Faraoni che, claudicante ed in grossa difficoltà fin dal primo tempo, viene lasciato incredibilmente in campo. Procura il rigore del pareggio empolese e viene subito dopo sostituito dal mister ex Trapani, che ammette indirettamente anche quell'errore.

Un uomo che ha scelto di mettere al primo posto il suo modulo e le sue idee in barba alle caratteristiche dei suoi calciatori. Il mercato non lo ha aiutato di certo, ma non può spiegare un rendimento del genere contro avversari più che abbordabili.

Leggi anche:  Juventus, ufficiale l'esonero di Allegri. Il comunicato del club. Scelto il tecnico ad interim

Nelle prossime partite si gioca il suo futuro che potrebbe essere lontano da Firenze, anche prima della scadenza naturale del suo contratto.

Chiosa con una nota positiva: Beltran è davvero un gran bel prospetto, i sostenitori gigliati si augurano che gli venga concesso lo spazio che merita, dopo che nella prima di stagione gli è stato preferito Nzola.