Roma-Lazio, niente squalifica per Mancini: la decisione del giudice sportivo

Il Giudice Sportivo, dottor Gerardo Mastrandrea, ha poco fa diramato un comunicato per far luce sulla vicenda che ha visto coinvolto Gianluca Mancini, al termine del derby di sabato scorso tra Roma e Lazio. Niente squalifica, ma solo un'ammenda per il calciatore giallorosso.

Molto rumore per nulla: no, non ci stiamo riferendo alla celebre commedia William Shakespeare, ma alla decisione del Giudice Sportivo sui festeggiamenti post derby di Gianluca Mancini.

Il difensore della Roma aveva sventolato una bandiera che raffigurava un ratto sui colori biancocelesti della Lazio, sotto la curva Sud.

Niente squalifica: ecco la punizione per Mancini

Il Giudice Sportivo (dr Gerardo Mastrandrea) ha diramato un comunicato poco fa per fare chiarezza sul caso Mancini: niente squalifica, ma solo un'ammenda da 5000 euro per aver festeggiato, al termine del derby capitolino Roma-Lazio, sventolando un vessillo offensivo della squadra avversaria.

Leggi anche:  Intervista esclusiva a Sergio Pellissier: “In Nazionale i più forti e non i più giovani, Kean il nuovo Vlahovic. Sulla lotta scudetto…”

Nelle ore precedenti si erano succedute dichiarazioni a difesa ed a denuncia del comportamento del calciatore giallorosso, che si era scusato del suo gesto davanti ai microfoni, derubricandolo a goliardia. Lo stesso giocatore aveva parlato di una bandiera che gli era stata offerta, mentre qualcun altro aveva replicato affermando che era stato proprio lui a volerla sventolare.

Oggi la decisione che pone la parola fine sull'intera vicenda.