Torino: l'allenatore sarà uno tra Vanoli e Italiano?

Il Torino si trova tra le emozioni di un finale di stagione che potrebbe regalare l'Europa e quelle per la scelta di un nuovo tecnico, a cui affidare le ambizioni del futuro. Juric non rimane. Le ultime sulla situazione granata sono racchiuse in questo breve articolo.

Il Torino e Juric si stanno regalando un finale di stagione denso di aspettative. Alla vittoria, un po' casuale, di Verona contro l'Hellas, è seguito il successo molto convincente dei granata contro il Milan secondo in classifica. Ed ora la possibilità di giocare l'Europa l'anno venturo non è poi così remota.

Juric, però, non rimarrà comunque l'allenatore dei piemontesi ed ecco che la società da tempo sta cercando un valido sostituto. La valutazione dei profili sembra essersi ridotta a due.

Leggi anche:  Intervista esclusiva a Ighli Vannucchi: "Grande sfida tra Thiago Motta e Conte. L'Inter la più completa, avrei tenuto Pioli. Kvaratskhelia? Mi blinderei al Napoli..."

Torino: un allenatore è bloccato, ma il sogno resta Italiano

Tra Urbano Cairo e Vincenzo Italiano c'è un rapporto di forte stima reciproca, tanto che il patron del Toro ha da tempo il desiderio di portarlo sulla panchina granata. L'allenatore della Fiorentina, che sta per disputare la sua terza finale in viola, aspetta però chiamate più importanti, come quelle potenziali di Napoli e Bologna.

Per questo ci si è cautelati con Paolo Vanoli, che sembra davvero il favorito, ad oggi, a prendere il posto di Juric. Adesso lavora per il Venezia, squadra con la quale sta disputando il playoff per salire in Serie A. In passato ha allenato lo Spartak Mosca, è stato collaboratore di Antonio Conte ai tempi dell'Inter e vice allenatore del Chelsea.

Leggi anche:  Intervista esclusiva a Ighli Vannucchi: "Grande sfida tra Thiago Motta e Conte. L'Inter la più completa, avrei tenuto Pioli. Kvaratskhelia? Mi blinderei al Napoli..."