Mourinho provoca in Juventus-Manchester United, Tacconi:”Gli avrei dato un calcio in cu…”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Mourinho – Foto Getty Images© per SuperNews

Tacconi, ira su Mourinho. Come dopo il match d’andata si parla solo di lui. Il giorno dopo la vittoria del Manchester United sulla Juventus a Torino, c’è il processo a Mourinho. Il gesto del tecnico portoghese a fine partita ha diviso l’opinione pubblica: pro o contro Josè. D’altronde lui è così, o si ama o di odia. Non ci sono mezze misure. Non ci sono mai state. Dalla parte dei delatori dell’ex allenatore dell’Inter c’è certamente Stefano Tacconi. L’ex portiere della Juventus e della Nazionale Italiana non ha parole dolci per Mourinho:Lui è un provocatore, è fatto così. È stato provocato? A me sono arrivati insulti per venticinque anni… Ogni volta che giocavo contro il Napoli mi divertivo anche io a provocare. Avrei dato un bel calcio nel culo a Mourinho“. Tacconi non ama fare giri di parole e ai microfoni di “Maracana’” su Rmc Sport.

Tacconi, critiche anche a Szczesny

Non solo Mourinho, nel mirino di Tacconi c’è anche il portiere polacco della Juventus:È una brutta palla che è rimbalzata davanti, o la blocchi o cerchi di buttarla più lontano. In quei momenti non sei neanche più lucidissimo. Io sarei andato come un kamikaze a prendermi quel pallone nella mischia”. Questo il commento di Tacconi sul gol del 1-2 subito dalla Juventus nei minuti finali. L’ex portiere bianconero però non butta via tutto della sconfitta con il Manchester United:”Più di creare sette occasioni da gol la Juventus non poteva fare”. Oppure si? Se si vuole arrivare in fondo alla corsa europea non bisogna commettere più certi errori. Mai più.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Juventus, spunta un nuovo nome per l'attacco: Petagna