Finale Champions 1999:Sheringam-Solskjaer recupero da eroi

Pubblicato il autore: Demetrio Segui

Finale Champions 1999
La Finale Champions 1999 è rimasta impressa nella mente delle tifoserie che l’hanno vissuta in prima persona, ma anche in quella di chi non tifa ne per Manchester United ne per Bayern Monaco. Rararamente si è assistito a partite di calcio così rocambolesce e dal finale drammaturgo come in quell’occasione. Al Camp Nou di Barcellona s’affrontavano Manchester United e Bayern Monaco: era il 26 maggio 1999, 21 anni oggi.

Finale Champions 1999: la strada verso Barcellona

Il Manchester United di Sir Alex Ferguson inizia il proprio cammino al secondo turno preliminare affrontando i polacchi del LKS: 2-0 all’Old Trafford e 0-0 in Polonia. Al sorteggio agli inglesi capita il gruppo D con Bayern Monaco, Barcellona e Brondy, squadra danese. Gli inglesi passano il turno alla seconda piazza del girone totalizzando 10 punti. Al turno successivo i Red Devils affrontano l’Inter: 2-0 inglese all’Old Trafford e 1-1 al Meazza di Milano. Nell’ultimo turno prima della finalissima Sheringam e compagni affrontano un’altra italiana, la Juventus: 1-1 nella tana dei diavoli rossi capaci poi d’imporsi per 3-2, in trasferta, al Delle Alpi di Torino.

Il Bayern Monaco, nel turno preliminare, affronta la formazione jugoslava del Obilic travolto da un complessivo di 5-1 tra andata e ritorno. Inserito, come sappiamo, nel gruppo D, la formazione tedesca supera il girone classificandosi al primo posto con 11 punti. Il cammino procede sopravanzando i campioni di Germania del Kaiserslautern, con un doppio 3-0. In semifinale, a cadere, è la Dinamo Kiev di Andriy Schevchenko: 3-3 in Ucraina e 1-0 in Germania con gol di Mario Basler.

Tutti a Barcellona

L’appuntamento con la storia è fissato per il 26 maggio 1999 al Camp Nou di Barcellona. Ad arbitrare la Finale Champions 1999 fu l’arbitro italiano Pierluigi Collina. Dopo 6 minuti di gioco il Bayern Monaco passa in vantaggio grazie ad un calcio di punizione di Basler che beffa Schemichel sul proprio palo. I tedeschi fanno la partita, il Manchester fatica a trovare le contro misure nella prima parte di gara. Nella ripresa gli inglesi si gettano in avanti ma gli attaccanti rossi sono imprecisi. Di contro il Bayern potrebbe chiudere la pratica con Effemberg, Scholl e Jancker, ma non hanno fortuna cogliendo un palo e una traversa. Al 90′ l’arbitro Collina decreta 3 minuti di recupero e qui succede l’imponderabile: al 91′ Teddy Sheringam pareggia e due minuti più tardi Ole Solskjaer manda in paradiso Ferguson e il mondo Manchester United gettando nello sconforto e nell’incredulità il Bayern Monaco. Una leggenda come Lothar Matthaus rimarrà attonita sdraiata sul prato del Camp Nou. Di quella partita rimarrà impressa una testimonianza del Presidente Uefa Johansson:”Spuntai sul campo e rimasi confuso. Pensai: non è possibile. Chi ha vinto sta piangendo e chi ha perso sta ballando”. Fu questa la Finale Champions 1999: una finale degna di un racconto thriller.

 

  •   
  •  
  •  
  •