Sorteggi Champions, Pioli: “Invertire il trend con le inglesi”

Pubblicato il autore: Enzo Palo

sorteggi champions
Le urne di Nyon sono state benevoli con i club italiani. Nei sorteggi Champions League il Milan ha pescato il Tottenham, un rivale certamente ostico ma ai rossoneri poteva andare molto peggio. Stefano Pioli in conferenza stampa ha commentato il doppio confronto con il club londinese: “Saranno due gare difficili contro un avversario forte allenato da un grande allenatore che ci conosce bene. In un ottavo di Champions non ci sono avversari facili. Sarà una sfida stimolante e motivante. Vogliamo giocarcela con consapevolezza e fiducia. Squadre imbattibili o perfette non esistono. Sappiamo che vogliamo giocare con l’intenzione di voler passare il turno conoscendo le qualità dei nostri avversari, ma sapendo che caratteristiche e qualità abbiamo. Il Milan ha numeri molto negativi contro le squadre inglesi, ma cercheremo di fare del nostro meglio”.

Sorteggi Champions: Ibra in campo contro il Tottenham?

L’allenatore dei rossoneri ha parlato di un possibile utilizzo della punta svedese, al momento infortunata, in Champions League: “Il suo recupero sta procedendo bene e le valutazioni sono buone, ma da qui a febbraio possono succedere tante cose. In Champions conta tanto il momento in cui ci si arriva. Manca ancora troppo tempo e dobbiamo restare concentrati sulle prossime due gare in campionato”. Stefano Pioli ha anche svelato il pensiero su Antonio Conte: “E’ un grande allenatore che ha vinto ovunque. Riesce a dare identità e qualità alle sue squadre” e non ha nascosto il gap tra la Serie A e la Premier League: “Il livello della Premier è molto alto, ma era anche tanto tempo che non c’erano tre italiane agli ottavi. Sarà l’occasione per dimostrare che il nostro percorso è fatto di piccoli e grandi step. Questo sarà un grande step. Dovremo fare bene già dalla prima gara in casa col Tottenham”.

Pioli sulla Cremonese: “Allo Zini ho buoni ricordi”

Sorteggi Champions League a parte, il Milan deve restare concentrato sul campionato dove c’è da vincere la partita contro la Cremonese: “Dobbiamo giocare bene. Non dobbiamo farci distrarre dagli episodi, ma continuare a giocare come sappiamo fare. La Cremonese sarà motivatissima. L’avversario sarà determinatissimo, ma dobbiamo esserlo anche noi: è importante finire questa parte di stagione al meglio possibile. Mancano solo due gare prima di una sosta lunga e sappiamo quanto sarebbe importante arrivare con una buona classifica. Mi aspettavo un campionato equilibrato, nessuno si aspettava che il Napoli facesse così tanti punti. Dobbiamo restare attaccati alla squadra di Spalletti. Allo Zini ho buoni ricordi: segnato l’unico gol in Serie A, ma ci torno in un’altra veste”.

  •   
  •  
  •  
  •