Europa League Napoli, ecco le avversarie del gruppo F

Pubblicato il autore: Giacomo Morandin Segui


Il sorteggio di Europa League a Ginevra non si rivela particolarmente benevolo per il Napoli di Gennaro Gattuso, che nonostante il posizionamento in prima fascia sfortunatamente pesca la tostissima Real Sociedad, gli olandesi dell’AZ Alkmaar e i croati del Rijeka.
Girone davvero tosto, anche se non impossibile quello dei partenopei: l’analisi di tutte le avversarie del Napoli nel Gruppo F.

EUROPA LEAGUE NAPOLI: REAL SOCIEDAD 

Sesti classificati nell’ultima Liga ma a un passo dalla Champions League fino a cinque giornate dal termine, la Real Sociedad quest’anno punta ad andare avanti il più possibile in questa competizione.
Unico vero acquisto estivo è stato David Silva (“rubato” alla Lazio), il quale ha rialzato l’asticella della qualità della squadra basca, che si è vista orfana di due pedine fondamentali come il trequartista Martin Odegaard, ritornato al Real Madrid e il difensore Diego Llorente passato al Leeds per 20 milioni di euro.
Andare a giocare all’Anoeta è davvero dura per qualsiasi avversario, vedremo se gli stadi riapriranno.
Il calcio offensivo proposto da Imanol Aguacìl è il plus della Sociedad, a maggior ragione ora con David Silva al centro del progetto: il talento cristallino della squadra rimane Mikel Oyarzabal, esterno offensivo capace di 10 gol e 11 assist nella passata stagione in Liga, ma c’è da tenere d’occhio anche la punta ex Borussia Dortmund Isak e il futuro fenomeno del calcio basco Ander Barrenetxea, centrocampista classe 2001.

Formazione tipo (4-3-3): Remiro; Gorosabel, Elustondo, Le Normand, Munoz; David Silva, Merino, Guevara; Portu, Isak, Oyarzabal. All: Aguacìl

EUROPA LEAGUE NAPOLI: AZ ALKMAAR 

A un passo dalla Champions, i vicecampioni d’Olanda dell’AZ sono stati sconfitti 2-0 al terzo turno preliminare dalla Dinamo Kiev (prossima avversaria della Juventus) dopo aver vinto ai supplementari nel turno precedente contro il Viktoria Plzen per 3-1.
Un inizio non esaltante in Eredivisie con due pareggi contro lo Zwolle e il Fortuna Sittard, la squadra di Arne Slot comunque vuole dire la sua in un girone difficile ma non insormontabile, viste le ottime qualità della squadra di Alkmaar.
Come gran parte delle squadre olandesi, anche l’AZ gioca un calcio molto votato all’attacco ma con una difesa molto attenta (solo 17 gol subiti lo scorso anno, miglior difesa del campionato) nonostante il baricentro elevato.
Il giocatore più forte di tutta la rosa è l’esterno destro classe 1998 Calvin Stengs, obiettivo di mercato anche del Liverpool per il futuro: scatto da centometrista ma visione da attaccante (7 gol e 9 assist nel 2019/20) è il valore aggiunto insieme all’attaccante del 2001 Myron Boadu che lo scorso anno all’età di 18 anni ha messo a segno complessivamente 18 gol e 8 assist. Attenzione all’AZ quindi, la mina vagante potrebbe arrivare dall’Olanda.

Formazione tipo (4-3-3): Boadu; Svensson, Hatzidiakos, Letschert, Wijndal; Koopmeiners, De Wit, Midtsjo; Stengs, Boadu, Gudmundsson. All: Slot

EUROPA LEAGUE: HNK RIJEKA

Imbattuta nei due turni preliminari di Europa League dove ha eliminato a fatica gli ucraini del Kolos Kovalivka 2-0 nei supplementari per poi fare il colpaccio e vincere a Copenaghen 0-1 grazie all’autogol di Ankersen.
Il Rijeka si presenta come la più debole delle squadre del Gruppo F, ma molto insidiosa perché il giovanissimo allenatore 37enne Simon Ruzvan mette in campo una squadra coesa e compatta con un super difensivo 5-4-1 ma che in contropiede sa far male e i risultati gli danno ragione.
L’uomo di punta è il trequartista in prestito dal Gent Franko Andrijasevic, che metterà a disposizione la sua classe per il neoarrivato Kulenovic, attaccante 20enne di proprietà della Dinamo Zagabria.
Squadra molto giovane ma che gioca a mille all’ora: il Rijeka vuole imporsi come outsider del girone.

Formazione tipo (5-4-1): Nevistic; Stefulj, Smolcic, Velkovski, Capan, Tomecak; Gnezda Cerin, Pavcic, Loncar, Andrijasevic; Kulenovic. All: Ruzvan

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: