Consigli asta Fantaeuropeo 2021: certezze e sorprese ruolo per ruolo

Pubblicato il autore: Alessandro Vescini Segui

consigli asta fantaeuropeo 2021
Consigli asta Fantaeuropeo 2021. Manca sempre meno alla sedicesima edizione della massima competizione europea per nazionali e per i fantallenatori è tempo di pensare all’asta. Oltre ai nomi scontati come i vari Cristiano Ronaldo, Kylian Mbappé e Kevin De Bruyne, ci sono alcuni giocatori che non sono sotto gli occhi di tutti, ma che sono delle vere e proprie certezze per le loro squadre. E attenzione anche alle sorprese. Vediamo su chi puntare ruolo per ruolo.

Portieri: Thibaut Courtois (Belgio)

Il “drago”. Dopo aver salvato molte volte questa stagione il Real Madrid, proverà a ripetersi con il Belgio. La squadra di Martinez è a trazione offensiva, mentre in difesa non eccelle come in attacco. Proprio per questo motivo, Courtois sarà chiamato a diverse parate durante le partite. Per il Belgio si prospetta una passerella come prima del girone B, ma dagli ottavi in poi più l’avversario sarà tosto, più sarà chiamato in causa. Non avrà la porta inviolata sempre, ma il 6,5 in pagella sarà quasi una normalità. Sorpresa: Kasper Schmeichel (Danimarca). I danesi sono una squadra solida, che già al Mondiale 2018 aveva sorpreso tutti. L’organico non è cambiato molto rispetto alla spedizione russa e in questa stagione molti degli interpreti principali sono reduci da un’ottima annata (Kjaer, Eriksen e proprio il portiere del Leicester). Il girone non è impossibile per la Danimarca, che molto probabilmente avanzerà alla fase successiva della competizione. Non è tra i top su cui puntare, ma in diverse occasioni garantirà la porta inviolata. Per chi vuole puntare molto sul reparto offensivo è consigliatissimo.

Leggi anche:  Dove vedere Repubblica Ceca-Inghilterra Euro 2020, streaming gratis e diretta tv Rai 1?

Difensori: Aymeric Laporte (Spagna)

Una sorpresa per come è arrivato a Euro2020, ma una certezza per la sua rosa. Dopo non essere mai stato convocato dalla nazionale transalpina, Laporte ha ottenuto la cittadinanza spagnola. Luis Enrique non aspettava altro e, anche complice l’esclusione di Sergio Ramos, non si è fatto scappare l’occasione. Un centrale di impostazione che può tranquillamente ricoprire il ruolo che il capitano del Real Madrid aveva, vista la sua capacità di regia a partire dal basso ma anche il lancio lungo. Qualche giallo lo prende, ma nel gioco aereo è sempre un pericolo. Chiedetelo ai tifosi del Tottenham che ancora si ricordano il goal in finale di Carabao Cup. Sorpresa: Leonardo Spinazzola (Italia). Se la condizione fisica regge, può essere la vera arma offensiva dell’Italia di Mancini. Con Lorenzo Insigne che tende sempre ad accentrarsi, la corsia di sinistra diventa una prateria per il terzino della Roma. Già durante le qualificazioni e le amichevoli abbiamo visto l’intesa tra Spinazzola, Insigne e Verratti e il gioco della Nazionale si sviluppa prevalentemente da questa parte. Non porterà a casa tanti bonus, ma se la sgroppata è quella che abbiamo visto in campionato sarà protagonista di ottime prestazioni.

Leggi anche:  Sky o Rai 1? Dove vedere Slovacchia-Spagna streaming e diretta tv, Euro 2020

Centrocampisti: Jorginho (Italia)

La pedina fondamentale dello scacchiere di Roberto Mancini, colui che detta il ritmo e dialoga con Verratti per iniziare l’azione offensiva. In una Nazionale come la nostra però, dove non c’è un terminale offensivo che segna vagonate di goal, ecco che l’oriundo può tornare utile per quanto riguarda i bonus al Fantacalcio. Non per gli assist, forse il vero punto debole di Jorginho, ma per le reti. Il centrocampista del Chelsea infatti, è il rigorista designato. E visto che l’Italia porta tanti uomini all’interno dell’area di rigore, qualche fallo può scappare. Non è improbabile addirittura che sia il capocannoniere della nostra squadra a Euro2020. Sorpresa: Ruslan Malinovskyi (Ucraina). Un finale di stagione eccezionale per il trequartista dell’Atalanta, che ha concluso la stagione con 10 goal e 12 assist. L’Ucraina è una squadra molto fisica e la qualità di Malinovskyi è richiesta, anzi necessaria. In più Schevchenko ha deciso di portare solo 3 attaccanti di ruolo per questa spedizione. Ragione in più per la quale la concretezza dell’atalantino quando si avvicina alla porta avversaria può diventare un fattore determinante. Il girone poi non è proibitivo, quindi molto probabilmente l’Ucraina arriverà alla fase finale.

Attaccanti: Karim Benzema (Francia)

Il rientro in Nazionale può essere la spinta in più per un attaccante che quest’anno ha dimostrato di segnare da qualunque posizione. Nella Francia campione del mondo nel 2018, il terminale offensivo è stato quello che è mancato, ma per fortuna loro non è servito, per rendere la squadra transalpina una vera macchina infallibile. Giroud ha fatto il lavoro sporco, e anche molto bene, ma ha concluso il torneo con zero goal all’attivo. Proprio per questo motivo Karim “The Dream” Benzema può essere la vera sorpresa di questa edizione degli Europei. In molti non lo considereranno all’asta, preferendo puntare sulla stella Mbappé, ma la possibilità di vederlo vincere il titolo di capocannoniere della manifestazione è concreta. Sorpresa: Memphis Depay (Olanda). Gli Orange non sono considerati tra le favorite alla vittoria finale, ma la rosa a disposizione di Frank De Boer è di assoluto livello. De Ligt, De Vrij, De Jong, Wijnaldum, Van de Beek, Klassen e il gioiellino Gravenberch. Per concludere in attacco, Depay, il 10 della squadra. L’attaccante del Lione dovrà caricarsi sulle spalle il peso del reparto offensivo e, come ha dimostrato in terra francese, gli riesce parecchio bene. Inoltre è il rigorista designato, motivo in più per tenerlo d’occhio. Non è tra i top da prendere là davanti, ma come secondo slot è tra i migliori che si possono avere.

  •   
  •  
  •  
  •