Regolamento Europei 2020, come funziona il torneo: qualificate agli ottavi, ripescate, accoppiamenti e sostituzioni

Pubblicato il autore: Davide Roberti Segui

regolamento europei 2020
REGOLAMENTO EUROPEI 2020, ECCO COME FUNZIONA LA RASSEGNA CONTINENTALE – Un mese esatto, dall’11 giugno all’11 luglio. 51 partite. 24 squadre. E finalmente i tifosi: insomma, questi Europei torneranno a regalarci un po’ di normalità calcistica, dopo oltre un anno di stadi vuoti e tornei “intristiti”. Ecco spiegato il regolamento della competizione: Euro2020 regalerà sicuramente spettacolo.

Regolamento Europei 2020, i gironi: chi si qualifica a parità di punti

Ad Euro 2020 partecipano 24 squadre divise in 6 gironi da 4. Passano agli ottavi le prime due di ogni girone, per un totale di 12 squadre: agli ottavi, ovviamente, ci andranno in 16. Le restanti 4 squadre saranno le 4 migliori terze, scelte con questo criterio: maggior numero di punti fatti, miglior differenza reti, maggior numero di gol fatti, maggior numero di vittorie, miglior condotta Fair Play (-1 per ammonizione, -3 per espulsione). Per le prime due di ogni girone il criterio d’ordine in caso di arrivo a pari punti è il medesimo: chiaramente, invece che “maggior numero di punti fatti” si guarderà il risultato dello scontro diretto.

Leggi anche:  Rai o Sky? Dove vedere Danimarca-Belgio, streaming e diretta tv Euro 2020

Euro 2020, come funzionano le partite dagli ottavi alla finale

Dagli ottavi di finale fino alla finalissima di Wembley, il torneo si svolgerà secondo il classico scherma tipico di queste competizioni. Ottavi, quarti, semifinali e finali, tutte in gara secca. Ogni match si disputerà su 90 minuti, più eventuali 30 minuti supplementari ed eventualmente i rigori.

regolamento europei 2020

Regolamento Europei, gli accoppiamenti e il tabellone della competizione

Ottavi di finale
1. 2A – 2B (Sabato 26 giugno, ore 18.00 – Amsterdam)
2. 1A – 2C (Sabato 26 giugno, ore 21.00 – Londra)3. 1C – 3D/E/F (Domenica 27 giugno, ore 18.00 – Budapest)
4. 1B – 3A/D/E/F (Domenica 27 giugno, ore 21.00 – Bilbao)

5. 2D – 2E (Lunedì 28 giugno, ore 18.00 – Copenaghen)
6. 1F – 3A/B/C (Lunedì 28 giugno, ore 21.00 – Bucarest)

Leggi anche:  Classifica marcatori Europei, al via la seconda giornata: Immobile e Locatelli volano in testa

7. 1D – 2F (Martedì 29 giugno, ore 18.00 – Dublino)
8. 1E-3A/B/C/D (Martedì 29 giugno, ore 21.00 – Glasgow)

Quarti di finale
QF1: Vincente 6 – Vincente 5 (Venerdì 2 luglio, ore 18.00 – San Pietroburgo)
QF2: Vincente 4 – Vincente 2 (Venerdì 2 luglio, ore 21.00 – Monaco di Baviera)

QF3: Vincente 3 – Vincente 1 (Sabato 3 luglio, ore 18.00 – Baku)
QF4: Vincente 8 – Vincente 7 (Sabato 3 luglio, ore 21.00 – Roma)

Semifinali
SF1: Vincente QF2 – Vincente QF1 (Martedì 6 luglio, ore 21.00 – Londra)
SF2: Vincente QF4 – Vincente QF3 (Mercoledì 7 luglio, ore 21.00 – Londra)

Finale
Vincente SF1 – Vincente SF2 (Domenica 11 luglio, ore 21.00 – Londra

Regolamento Euro 2020, quante sostituzioni si potranno effettuare: tre cambi o cinque?

Anche agli Europei si potranno effettuare cinque sostituzioni, così come accade da oltre un anno. I cinque cambi, però, potranno essere effettuati in soli tre slot (gli intervalli tra primo e secondo tempo e, eventualmente, tra i tempi supplementari, non contano come “slot”): in caso di supplementari, però, sarà concesso effettuare un sesto cambio.

Leggi anche:  Sky o Rai 1? Dove vedere Inghilterra Scozia Euro2020 in tv e streaming

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: