Il Barça esonera Koeman: fatale la sconfitta contro il Rayo

Pubblicato il autore: Mattia Passariello Segui


Ronald Koeman 
non è più l’allenatore del Barcellona. Alla fine a pagare per tutti è il tecnico olandese: i blaugrana, in grave crisi sportiva ed extracampo, perdono anche in casa del Rayo Vallecano e la sconfitta è fatale al mister del Barça.

Koeman-Barça, cronaca di un divorzio annunciato

Che l’avventura di Koeman sulla panchina del Barça avesse già la data di scadenza scritta sul retro era in realtà cosa nota. I malumori serpeggiavano già dalla scorsa stagione, conclusa senza titoli dai blaugrana. La terribile crisi finanziaria che ha colpito il club catalano – oltre al declino sportivo innescato dai numerosi errori di gestione delle ultime stagioni – ha naturalmente inciso sull’evoluzione degli eventi, con il doloroso addio di Messi e una rosa sempre più indebolita.

Il Barcellona è partito malissimo anche in questa stagione. Due sconfitte umilianti nel girone di Champions contro Bayern e Benfica e un cammino mediocre in campionato, con prestazioni quasi sempre poco convincenti da parte del collettivo. Proprio a causa di due sconfitte consecutive nella Liga si è consumata la sorte di Koeman. Prima la caduta al Camp Nou nel Clasico contro il Real Madrid, oggi la resa di Vallecas, firmata da Radamel Falcao.

Adesso c’è curiosità intorno al possibile sostituto. Si parla di Conte, GullitTen HagPirlo, ma la vera suggestione della dirigenza blaugrana è Xavi. Le idee tattiche dell’ex leggendario centrocampista blaugrana collimano alla perfezione con gli ideali storici del Barça e lo stesso Xavi, attualmente tecnico dell’Al Sadd, non aspetta altro che una chiamata dal club della sua vita.

  •   
  •  
  •  
  •