Video Italia Uruguay 0-1, Godin e Prandelli spediscono a casa gli azzurri

Pubblicato il autore: Vincenzo Di Vaio

 

prandelli-italia-costa-rica-682x380

Roma – L’Italia saluta il Mondiale brasiliano cedendo mestamente contro un Uruguay non certo irresistibile. A decidere la gara è stato un colpo di testa di Godin all’81’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo nato da una disattenzione difensiva italiana. Come in Sudafrica, la Nazionale merita l’esclusione nella fase a gironi, alla luce di due partite giocate altamente sottotono. Gli azzurri possono recriminare per la dubbia espulsione di Marchisio, per fallo su Arevalo Rios, ma non sono mai stati pericolosi in tutti i 90′. Sul banco degli imputati c’è sicuramente il C.t. Cesare Prandelli, autore di cambi a dir poco inverosimili: dopo aver rinunciato a Balotelli durante l’intervallo (in luogo di Parolo), il selezionatore ha praticamente rinunciato a giocarsi la gara, togliendo Immobile per Cassano e sostituito Verratti con Thiago Motta. La “gara della vita” dell’ex allenatore della Fiorentina si è rivelata una disfatta, di sudafricana memoria. Onore e merito agli uruguagi, pericolosi nel primo tempo, sornioni nel secondo. Discutibile la condotta di Suarez, passibile di espulsione per un morso a Chiellini poco prima della rete della Celeste, ma non sanzionata dall’arbitro Moreno.

Video Italia Uruguay 0-1, Buffon salva tutti

Gli azzurri partono guardinghi e cercano di frenare l’esuberanza dei sudamericani pressandoli fino all’interno della loro metà campo. L’unico squillo tricolore è affidato ad Andrea Pirlo che su punizione per poco non beffa Muslera, ma l’ex laziale si rifugia in angolo. La Celeste comincia ad alzare il ritmo e l’Italia cerca di alzare le barricate soprattutto a centrocampo: Verratti taglia e cuce, Pirlo soffre ma non si lascia sopraffare. Gli avanti azzurri sono lasciati al loro destino, Balotelli si mette in mostra solo per un fallo acrobatico su Pereira, che gli vale un’ammonizione. L’Uruguay prova per vie centrali e va vicino alla rete per due volte in un batter d’occhio: Buffon salva alla disperata su Suarez, poi si ripete su Lodeiro. Il primo tempo finisce senza emozioni, l’Italia sembra padrona della situazione, la squadra di Tabarez cerca il momento giusto per colpire.

Video Italia Uruguay 0-1, la nuca di Godin ci condanna all’eliminazione

Prandelli rinuncia a Balotelli, rinforzando il centrocampo con Parolo. Il centrocampista del Parma, però, si rivelerà impalpabile. La gara si muove sulla falsariga della prima frazione, quando al minuto 60 l’arbitro Moreno, nome ricorrente nella storia della Nazionale, espelle direttamente Marchisio reo di un fallo grave su Arevalo Rios. Dal replay si evince la gamba alta del centrocampista juventino, ma il rosso diretto sembra eccessivo. La Celeste, però, continua a non forzare, mentre Prandelli richiama clamorosamente in panchina Immobile, inserendo un evanescente Cassano. Il cambio Verratti (afflitto dai crampi)-Thiago Motta, sposta ulteriormente il baricentro azzurro, ormai privi di punti di riferimento. Gli uomini di Tabarez si fanno più pericolosi e, due minuto dopo il morso di Suarez a Chiellini, inducono lo stesso difensore della Juve e De Sciglio che regalano un angolo agli uruguagi: Godin svetta e colpisce di mezza nuca, mandando il pallone alle spalle di Buffon. L’assalto italiano, senza punte e senza ordine, non porta frutti. Moreno fischia la fine al 96′, l’Italia torna a casa a testa bassa ed ora si alzano gli interrogativi sulla gestione Prandelli.

Video Italia Uruguay 0-1, ecco la disfatta azzurra

https://www.youtube.com/watch?v=x46vbT7o9tU

 

 

  •   
  •  
  •  
  •