Qualificazioni Mondiali 2022, Serbia-Portogallo 2-2: gol fantasma al 93′

Pubblicato il autore: Veronica Pecorilli Segui


In corsa verso Qatar – nel gruppo A qualificazioni ai Mondiali 2022 si conclude così il match disputato ieri sera a Belgrado tra Serbia e Portogallo, 2-2. La doppia rete segnata di testa dall’attaccante del Liverpool Diogo Jota non si rivela utile per i lusitani, rimontati subito dopo nella ripresa. Un netto cambiamento nel secondo tempo, dopo l’ingresso di Radonjic che grazie ai suoi due assist permette la rimonta facendo firmare a Mitrovic e Kostic. A causa di una squadra arbitrale che non ha visto il pallone entrare in porta, Cristiano Ronaldo rimane a secco di gol e perde una rete importante al 93′.

Serbia-Portogallo 2-2: gol di Cristiano Ronaldo non visto?

Viene chiamata ‘la partita dei 2 volti‘.  Numerose le vicissitudini avvenute durante il match che mostrano il valore di entrambe le squadre. Cristiano Ronaldo rimane a secco di gol anche in questa giornata decisiva, a causa di un pallone non visto entrare in porta dalla squadra arbitrale. Una svista? Tutto il primo tempo è giocato dalla squadra lusitana, sfruttando pienamente gli spazi a suo favore e finendo in gol per ben 2 volte, durante la ripresa i padroni di casa si fanno sentire rimontando il match. Questi ultimi salvano la sconfitta dopo la svista arbitrale avvenuta al 93′ su Cristiano Ronaldo.

Leggi anche:  Paris Saint Germain-Juventus: che intrigo tra due pezzi da novanta

Una ripresa tutta serba: disequilibrio a fine match

Serbia-Portogallo 2-2, un match che Santos non ha saputo mantenere a suo favore dato il vantaggio iniziale grazie a Diogo Jota. Potremmo definirla una vera perdita di equilibrio dagli inizi della ripresa, dove la Serbia cambia le carte in tavola. Un assist perfetto su Mitrovic che punta in rete e subito dopo una conclusione da Kostic. L’evento al 93′ scuote gli animi dei portoghesi, Ronaldo va a segno superando nettamente la linea di rete, ma senza goal line technology la squadra arbitrale non se n’è accorta, mandando su tutte le furie CR7.  Dopo aver preso il giallo scaglia a terra la fascia da capitano.

IL TABELLINO

Serbia (3-4-1-2): Dmitrovic; Milenkovic, S. Mitrovic, Pavlovic; Lazovic (1′ st Maksimovic), Milinkovic-Savic, Gudelj, Kostic (27′ st Ristic); Tadic (38′ st Djuricic); Vlahovic (1′ st Radonjic), A. Mitrovic (42′ st Jovic). A disp.: Rajkovic, Nikolic, Petkovic, Spajic, Zivkovic, Krsticic, Grujic. Ct.: Stojkovic.
Portogallo (4-3-3): Lopes; Cancelo (27′ Mendes), Ruben Dias, Fonte, Cedric; Bruno Fernandes (46′ st Palhinha), Sergio Oliveira (27′ st Sanches), Danilo; Diogo Jota (40′ st Joao Felix), Ronaldo, Bernardo Silva. A disp.: Sa, Rui Silva, Neto, Duarte, Andre Silva, Rafa Silva, Neves, Neto. Ct.: Santos.

Leggi anche:  Paris Saint Germain-Juventus: che intrigo tra due pezzi da novanta

Arbitro: Makkelie (Olanda)
Marcatori: 11′ Jota (P), 36′ Jota (P), 1′ st Mitrovic (S), 15′ st Kostic (S)
Ammoniti: Maksimovic, Mitrovic (S); Bruno Fernandes, Fonte, Cristiano Ronaldo (P)
Espulsi: 47′ st Milenkovic (S)

  •   
  •  
  •  
  •