Tottenham, Dele Alli squalificato a causa di un post social

Pubblicato il autore: Danilo De Falco Segui

Nell’epoca del Coronavirus e dei social network può accadere anche questo: il giocatore del Tottenham, Dele Alli, è stato squalificato per una giornata di campionato dalla FA a causa di un post sul social Snapchat. Il centrocampista inglese, lo scorso febbraio, pubblicò un video ironico sul Coronavirus, mostrando un uomo dai lineamenti asiatici e manifestando la propria paura per aver incontrato quell’uomo. Nonostante il video fu subito cancellato e Alli si scusò pubblicamente, la sanzione è arrivata lo stesso e il classe ’96, oltre a dover saltare il match di Premier League del 19 giugno contro il Manchester United, dovrà pagare una multa di 50 mila sterline e dovrà seguire un corso di formazione durante le prossime settimane.
Dele Alli, tramite un comunicato pubblicato sul sito ufficiale del Tottenham, ha voluto scusarsi nuovamente e ha commentato così la decisione della Football Association: “In risposta alla decisione della FA, vorrei scusarmi di nuovo per qualsiasi offesa causata dal mio comportamento. Era uno scherzo estremamente mal giudicato su un virus che ora ci ha colpito più di quanto avremmo mai potuto immaginare. Sono grato che la FA abbia confermato che le mie azioni non erano razziste perché disprezzo il razzismo di qualsiasi tipo. Tutti dobbiamo essere consapevoli delle parole e delle azioni che utilizziamo e di come possono essere percepite dagli altri”

  •   
  •  
  •  
  •