Tutto fatto: ecco il nuovo allenatore del Tottenham!

Pubblicato il autore: Giuseppe Visco Segui

Per Paulo Fonseca è già pronta una nuova avventura. Archiviato il capitolo Roma – con molto dispiacere da parte dell’allenatore, che avrebbe con piacere portato avanti il progetto – c’è l’Inghilterra ad aspettarlo: il Tottenham. A Londra ritroverà anche un suo ‘avversario’ di questi due anni: Fabio Paratici. E proprio l’ex dirigente juventino ha spinto fortemente per l’ingaggio del portoghese. Contratto triennale a 3 milioni di euro circa. Fonseca ha superato Conte – il preferito dalla dirigenza degli Spurs ma con richieste sopra i 10 milioni di euro e pesanti interventi sulla rosa – e Pochettino, che sembra destinato a rimanere a Parigi.

Fonseca, grazie Roma

Nonostante la brusca rottura con la dirigenza giallorossa, Fonseca ha ringraziato l’ambiente giallorosso, dalla tifoseria allo staff, dicendo che quelli a Roma sono stati per lui due anni importantissimi. Che sarebbero potuti andare meglio. Resta l’amaro in bocca per l’eliminazione in semifinale di Europa League contro il Manchester United (sconfitto poi in finale dal Villareal). Dopo aver allenato in Portogallo, Ucraina e Italia ora è il turno della Premier League. Sicuramente un campionato molto competitivo e con una rosa di altissimo livello, addirittura migliore di quella della Roma. Fonseca sostituirà sulla panchina degli Spurs Mason, traghettatore dopo l’esonero di Mourinho – che a sua volta ha sostituito Fonseca alla Roma. Un intreccio di panchine molto intrigante quello fra Roma e Londra.

Leggi anche:  Amichevoli Roma 2021: tutti gli impegni precampionato dei giallorossi

Kane resterà?

Nelle ultime settimane dall’Inghilterra arrivavano indiscrezioni sull’addio di Kane, diretto al Manchester City di Guardiola. Ora chissà. L’attaccante inglese resterà dopo l’annuncio di Paulo Fonseca? Ad oggi nessuna certezza, ma anche nessun’offerta concreta. Gli Spurs chiedono una cifra superiore ai 100 milioni di euro per l’attaccante inglese e difficilmente arriverà. Il City offrirebbe al massimo una cifra sui 75 milioni e in alternativa (ma alternativa non troppo, anzi) farebbe all-in su uno degli attaccanti più forti in circolazione, quel Romelu Lukaku che fa gola a molti.

  •   
  •  
  •  
  •