Manchester United, rivoluzione in atto con Ten Hag: i piani dei Red Devils

Pubblicato il autore: Mattia Passariello

Sono giorni caldissimi in casa Manchester United. I Red Devils, che si sono affidati a Erik Ten Hag nella speranza di costruire un progetto vincente dopo troppi tentativi andati a vuoto e l’ultima – estremamente deludente – annata, hanno avviato una vera e propria rivoluzione della rosa.

Manchester United, salutano Pogba e Lingard

Nella giornata di ieri il club ha annunciato in un sol colpo gli addii di Paul Pogba e di Jesse Lingard. Non proprio due separazioni a cuor leggero, considerando che si tratta di due prodotti delle giovanili. Il francese, che aveva lasciato lo United nel 2012 per trovare spazio, è stato ricomprato nel 2016 a cifre astronomiche ma ha offerto solo rari sprazzi delle sue qualità. Ed ha finito per lasciare nuovamente a parametro zero, senza troppi rimpianti: lo cerca la Juventus dove approdò proprio in quel 2012. A zero andrà via anche Lingard, che non fa parte dei piani di Ten Hag. Su di lui c’è l’interesse, tra gli altri, di PSG e Milan.

Pogba e Lingard non saranno di certo gli unici due elementi della rosa attuale a dire addio al Manchester United. Partiranno sicuramente anche, tra scadenze di contratti e cessioni, Edinson Cavani, Anthony Martial, Eric Bailly, Juan Mata, Nemanja Matic, Phil Jones, Andreas Pereira. A rischio di cessione anche Aaron Wan-Bissaka Marcus Rashford. Un vero e proprio repulisti, che potrebbe servire a liberare il club dalla confusione di ruoli e strategie in cui è precipitato da anni, almeno sul fronte tecnico.

Nel frattempo, Ten Hag ha già dato il placet per alcuni obiettivi in entrata: piace molto Frankie De Jong a centrocampo, ma sarà difficile strappare l’olandese al Barcellona. Potrebbe arrivare Ward-Prowse dal Southampton, mentre in difesa si segue Bastoni dell’Inter. In attacco, invece, il tecnico olandese guarda al suo ex Ajax e in particolare al brasiliano Antony.

  •   
  •  
  •  
  •