Serie A, Roma-Udinese 4-0: le pagelle dei giallorossi

Pubblicato il autore: alessandro marone Segui

Torna la serie A e la Roma parte in quarta: i giallorossi conquistano i primi tre punti della stagione rifilando un poker all’Udinese. Ritmi bassi nella prima frazione di gioco: i bianconeri imbrigliano i padroni di casa, si va al riposo a reti bianche. Nella ripresa i ragazzi di Spalletti premono sull’acceleratore e dominano, l’ingresso di un Perotti in grande spolvero cambia le sorti dell’incontro; l’argentino segna due reti dal dischetto, poi la Roma dilaga: Dzeko cala il tris, Salah firma il poker. Preoccupazione per gli infortuni di Manolas e Paredes, a rischio la loro presenza mercoledì nel match di ritorno dei preliminari di Champions League contro il Porto.

Dzeko, Salah e Perotti esultano dopo un gol

Dzeko, Salah e Perotti esultano dopo un gol.

Le pagelle della Roma

Scszesny: 6. Chiamato in causa in poche circostanze, partita di ordinaria amministrazione.

Bruno Peres: 6,5. Complice l’assenza di Florenzi, il nuovo acquisto parte subito titolare. Propositivo sulla corsia destra, suo il primo tiro della gara, bello il filtrante per Dzeko in occasione del primo penalty.

Manolas: 6,5. Duello molto fisico con Zapata, puntuale nelle chiusure, sfiora il gol di testa. Esce per il riacutizzarsi del problema all’adduttore e la sua presenza in campo contro il Porto è in dubbio.

Vermaelen: 6. Riscatta la prestazione deludente di Oporto con una gara attenta e senza sbavature.

Emerson Palmieri: 6+. Avvio impacciato, soffre Widmer e rischia un fallo da rigore. Cresce con il passare dei minuti, nella ripresa è più propositivo e lascia partire cross invitanti col mancino: risponde alle critiche post Porto con una buona prestazione.

Paredes: 6. Spalletti lo lancia dal 1’, lavoro di copertura poco appariscente ma prezioso quello del giovane argentino su cui è vivo l’interesse di diversi club. Nel finale accusa crampi, anche lui in dubbio per martedì.

Nainggolan: 6+. Solita gara di corsa e sostanza, gli inserimenti sono il suo marchio di fabbrica. Vicino al gol in un paio di occasioni (mira imprecisa), offre a Dzeko un pallone da spingere in rete.

Strootman: 6. Vista la contemporanea assenza di Totti e De Rossi viene elevato al grado di capitano. Dopo i 90’ di Oporto appare un po’ imballato e macchinoso; la condizione migliorerà, il carisma non si discute: giocatore ritrovato e fondamentale.

Salah: 7. Quando parte con le sue proverbiali accelerazioni sono dolori per la retroguardia bianconera. Conquista il secondo calcio di rigore, la rete del poker è il giusto premio per una gara di livello.

Dzeko: 6,5. Protegge palla, qualche sponda, non concretizza alcune occasioni nella prima frazione di gioco. Il gol del 3 a 0 è più importante a livello psicologico che ai fini del risultato.

El Shaarawy: 6-. Parte largo a sinistra, si sacrifica in copertura, prova il tiro in un paio di circostanze. Non incide, Spalletti lo richiama in panchina in avvio di ripresa.

Perotti: 7,5. Entra e cambia le sorti del match realizzando con freddezza due calci di rigore in dieci minuti: in entrambe le circostanze palla da una parte e Karnezis dall’altra. Buone giocate, esordio in campionato da favola.

IL TABELLINO

ROMA-UDINESE: 4-0

ROMA (4-2-3-1): Szczesny; Bruno Peres, Manolas (35′ st Fazio), Vermaelen, Emerson (31′ st Juan Jesus); Paredes, Strootman; Salah, Nainggolan, El Shaarawy (12′ st Perotti); Dzeko. A disp.: Alisson, Seck, Marchizza, De Rossi, Gerson, Totti, Iturbe, Ricci. All.: Spalletti.

UDINESE (3-5-2): Karnezis; Samir, Danilo, Heurtaux (6′ st Angella; Adnan, Badu, Fofana (34′ st Lodi), Hallfredsson, Widmer; De Paul (23′ st Penaranda), Zapata. A disp.: Perisan, Scuffet, Felipe, Balic, Edenilson, Jankto, Evangelista, Ewandro, Matos, Perica. All.: Iachini

ARBITRO: Di Bello di Brindisi

RETI: 65’ (rig.) e 76’ (rig.) Perotti, 83’ Dzeko, 85’ Salah.

NOTE: Ammoniti: Samir e Danilo per gioco scorretto. Angoli: 9-4. Recupero: 1’ + 3’.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,