Massimiliano Allegri: “Non è una mini fuga”

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Massimiliano Allegri

È una Juventus formidabile quella di Massimiliano Allegri che ha già messo a segno tre vittorie su tre partite, in questa nuova stagione. Ma il tecnico bianconero non vuole sentire parlare di mini fuga scudetto: “Il campionato è lungo, noi l’anno scorso dopo 10 giornate avevamo 11 punti di ritardo dalla prima. Le partite bisogna giocarle e vincerle, sento sempre che questa Juve ha già vinto tutto ma non è così. La rosa è forte e competitiva, ma oggi abbiamo rischiato di prendere il 3-2 e riaprire la gara”.
Per la Juventus il prossimo appuntamento è quello della Champions: “Per la Juventus è sempre un obiettivo, per me lo era quando sono arrivato qui il primo anno – replica Allegri – Quando alleni una grande squadra l’obiettivo è sempre fare il massimo. Al primo anno siamo arrivati in finale, al secondo abbiamo fatto una bella Champions, ora l’obiettivo minimo è passare il turno e andare agli ottavi e dovremo cercare di farlo da primi nel girone. Il Siviglia? Fa molti gol e concede ma in Champions le partite sono diverse”. Il mister si è espresso anche su Gonzalo Higuain: “Gonzalo fa la differenza”.
Intanto l’argentino, autore di una doppietta contro il Sassuolo non nasconde la sua emozione: Sono sempre stato tranquillo, era importante vincere e per fortuna ho potuto fare gol e aiutare la squadra. Oggi era dura, loro sono una bella squadre che crea problemi a tutti e c’era anche molto caldo. Ma per fortuna abbiamo fatto una bella partita e siamo riusciti a vincere. Ora proseguiamo per questa bella strada e abbiamo tre giorni per preparare nel miglior modo possibile la gara col Siviglia, sperando di portare a casa altri tre punti. La Champions? Una competizione bellissima. Cresce anche l’intesa con Dybala. Sono appena arrivato, sono le mie prime partite ma mi trovo benissimo, sono felice di essere qua”.
  •   
  •  
  •  
  •