Roma: ecco il bomber Dzeko

Pubblicato il autore: Simone Di Ceglie

I giallorossi si godono il ritrovato centravanti che con i suoi gol sta trascinando la propria squadra.

ROME, ITALY - NOVEMBER 24: Edin Dzeko celebrates after scoring his second goal during the UEFA Europa League match between AS Roma and FC Viktoria Plzen at Olimpico Stadium on November 24, 2016 in Rome, Italy. (Photo by Luciano Rossi/AS Roma via Getty Images)

C’eravamo abituati nel vederlo sbagliare gol incredibili e a faticare oltremodo sotto porta ed invece, Edin Dzeko, ha dato un calcio anche agli incubi della scorsa stagione ripresentandosi quest’anno nella veste dell’infallibile marcatore. Finalmente la Roma può iniziare a godersi i risultati del proprio attaccante, che forse proprio a causa dei troppi paragoni l’anno scorso con l’eterno capitan Totti, aveva accusato oltremodo la pressione generatasi inevitabilmente attorno a lui.

Se uno potesse costruire al computer l’immagine del centravanti perfetto, lo farebbe come Edin“. Così Luciano Spalletti aveva parlato giorni fa ad un’emittente bosniaca. Poi il match di Europa League contro il Viktoria Plzen gli ha dato ragione: 3 gol di Dzeko di cui il primo definito il migliore di tutti dallo stesso allenatore di Certaldo da quando è arrivato a Roma. Ma il tecnico romanista non vuole che il suo attaccante si crogioli troppo ed afferma di conseguenza: “Voglio che Edin faccia ancora qualcosa di più“. Che sia un primo tentativo di costruire una mentalità ambiziosa all’interno della compagine giallorossa? Non possiamo esserne ancora certi, ma l’unica cosa sicura è che la Roma ha in squadra al momento una punta che è stata capace di realizzare già 10 reti in 13 apparizioni di campionato. E non è tutto. Edin infatti non sta facendo solamente il suo mestiere di bomber puro perché, oltre a ciò, in campo lo si vede sempre sacrificarsi, tornare per dar man forte a centrocampo, fare sponde e dialogare con i propri compagni. Poi, da notare per i nostalgici e più in generale per i ricorsi storici, ci sono 10 gol fatti nelle prime 10 giornate dell’attuale Serie A, striscia che solo il mitico Batistuta aveva conseguito nella Roma nell’anno dello scudetto.

Leggi anche:  Skriniar via dall'Inter, l'indizio arriva dai social: Lautaro non lo segue più su Instagram

La cura Spalletti sembra cominciare a mostrare i suoi effetti e Dzeko di conseguenza sta passando dalle critiche avventate dello scorso anno agli elogi più che meritati dell’attuale. Oltre ai complimenti di rito, non è possibile distogliere l’attenzione sulle cifre che il centravanti bosniaco sta raggiungendo: con 15 reti in 19 presenze, Edin è il momentaneo capocannoniere stagionale della Roma e tale score è ulteriormente ampliato dalle partite e dai relativi gol segnati anche tenendo conto della nazionale bosniaca (di cui Dzeko è il miglior marcatore di sempre con 49 realizzazioni): 18 reti in 23 gettoni complessivi tra Roma e Bosnia nel 2016/17. Edin è inoltre il capocannoniere anche per ciò che riguarda i gol segnati nella Roma in tutte le competizioni ufficiali nel solo anno solare 2016 avendo messo a segno ben 20 centri (Salah è secondo in questa speciale graduatoria con 18 reti). A tal proposito, basti pensare che il miglior risultato nella storia recente della compagine giallorossa è stato conseguito da Francesco Totti che nell’anno solare 2007 realizzò la bellezza di 27 gol nella Roma tra Serie A, Coppa Italia e Champions League.

Leggi anche:  Asta di Riparazione Fantacalcio 2023, i giocatori da acquistare: ecco i consigli, top e sorprese!

Io e la Roma ci siamo capiti“. Questa dichiarazione rilasciata dallo stesso Dzeko basta per comprendere la risolutezza con cui l’ex Manchester City sta trascinando la sua squadra. A migliorare il tutto, pare ci abbiano pensato anche delle sedute speciali di allenamento (svolte in solitaria dal classe ’86) abbinate ad una dieta ferrea utile per trovare la forma fisica giusta. Ora l’ambiente romanista chiede solo una cosa al bosniaco: Edin, continua così.

  •   
  •  
  •  
  •