Lapo Elkann scrive a Buffon: “Non ritirarti, la Juventus ha bisogno di te”

Pubblicato il autore: Tudor Leonte Segui


Lapo Elkann scrive a Buffon, il nipote di Gianni Agnelli rende pubblico il suo messaggio pieno di passione per l’attuale capitano della Vecchia Signora.

Lapo Elkann ha voluto fare gli auguri di compleanno, in anticipo, con un messaggio pubblico a Gianluigi Buffon, che il prossimo 28 gennaio cambierà decina e passerà dagli -enta agli -anta. Le parole rivolte dall’erede della famiglia Agnelli alla leggenda del calcio italiana sono state le seguenti:

Dopodomani Gigi Buffon compirà quarant’anni. Un’età molto importante per un uomo in senso generale, ma soprattutto per uno che ha fatto del calcio la sua professione ai massimi livelli. Ero ragazzino e ricordo Dino Zoff il quale proprio sulla soglia dei quaranta decise di lasciare il mondo del pallone giocato. Una scelta triste, anche se fatale perché certi miti dovrebbero rimanere eterni non solo in quanto tali ma per lo spessore umano che possiedono.
Ora, per ciò che riguarda Buffon e a parte gli auguri per il suo compleanno che gli faccio con tutto il cuore, voglio dire al nostro grande campione di cancellare ogni tipo di perplessità che può avere in questo momento sul fatto se continuare a giocare o meno. Lui deve restare, almeno per un’altra stagione ancora. Ha fatto cose meravigliose per la Juventus e può tranquillamente continuare a farle in attesa che davvero le forze fisiche e psicologiche gli vengano meno.
Ma la sua storia, in ogni caso, non si chiuderà con un addio. Buffon, infatti, possiede tutte le caratteristiche giuste per continuare a realizzare grandi cose per la Juventus anche non come giocatore. Non solo, Gigi è l’uomo che può aiutare l’intero calcio italiano a darsi finalmente una regolata sia sotto il profilo dell’organizzazione e sia sotto l’aspetto morale. Davanti a lui vedo un grande futuro.

Le voci sul ritiro del portiere della Juventus a fine stagione si fanno sempre più insistenti, anche se il giocatore non sembra aver preso una posizione chiara a riguardo. La sua attuale condizione fisica ha destato qualche preoccupazione, il giocatore ha saltato più di una partita per infortunio e la sua assenza si è fatta sentire poco per via delle brillanti prestazioni di Wojciech Szczesny. I quarant’anni, però, la saracinesca bianconera dovrebbe festeggiarli con il ritorno in campo, visto che ormai sembra essere guarito dagli acciacchi fisici che lo hanno tenuto in panchina nelle ultime giornate di Serie A.

Leggi anche:  Sampdoria, D’Aversa: “Ottime prestazione, ma dobbiamo ragionare sugli errori commessi”

Buffon è uno di quei giocatori che hanno vinto quasi tutto quello che c’era da vincere, a partire dal campionato italiano fino ad arrivare a quello mondiale. Buffon è anche l’uomo dei record, quello dei minuti senza prendere goal è uno di questi. Chissà che questo non sia anche l’anno giusto per aggiungere alla ricca bacheca dei trofei di casa Buffon anche l’unico prestigioso che gli manca ed è ancora alla sua portata: la Champions League.

Le motivazioni non gli mancherebbero per restare in campo, se poi pensiamo anche che, con un’eventuale stagione in più, il record di 647 presenze in serie A detenuto da Paolo Maldini diventerebbe più che a portata di mano…

  •   
  •  
  •  
  •