Inter, Moratti: “Ci eravamo illusi…Zhang ha in mente cose giuste”

Pubblicato il autore: Aote Segui

Il momento negatiivo del’Inter non lascia indifferente Massimo Moratti; l’ex presidente nerazzurro ha rilasciato delle dichiarazioni a Rai Sport esprimendo il suo rammarico per la piega presa dalla stagione interista ma conferma la sua fiducia proprietà cinese, finita nell’occhio del ciclone forse più della stessa rosa di Luciano Spalletti.

Moratti riflette il pensiero di tenti tifosi: “C’è un po’ di delusione e questo credo sia normale. Ci eravamo illusi, ma lo avevamo fatto perchè la squadra faveva risultati, giocava bene. Quindi ti riempi di speranze e ovviamente se queste non vengono mantenute ci rimani male“.

La palla, inevitabilmente, passa all’allenatore, al quale vengono affidate le speranze per ripartire, non senza qualche suggerimento: “A Spalletti il compito di far ripartire la squadra; ai tifosi basta anche quello, vedere giocare la squadra senza quella prudenza eccessiova delle ultime giornate, come se ci fosse troppa paura di sbagliare. Magari ci si potrebbe affidare ai nuovi, come Rafinha ma anche Karamoh che, col loro entusiamo, potrebbero trascianare anche gli altri“.

Leggi anche:  Inter-Real Madrid, le probabili formazioni: Benzema out, Conte lancia i fedelissimi?

Inevitabile un commento sulla attuale gestione della società da parte del gruppo Suning:Credo che la comunicazione potrebbero migliorarla e lo faranno. Stimo molto Zhang, ha imparato a soffire per la squadra e questo non fa altro che accrescere la passione. So che hanno in mente cose giuste per l’Inter“.

Esclusa ancora una volta, infine, l’ipotesi di un suo ritorno alla guida dell’Inter: “Non mi permetterei mai di disturbare la famiglia Zhang. Come ho già detto so che hanno in mente degli ottimi progetti per l’Inter e sta a loro realizzarli“.

  •   
  •  
  •  
  •