Albiol, un gol che può valere una stagione per il Napoli. Sarri non molla la Juve

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
NAPLES, ITALY - DECEMBER 23: Players of SSC Napoli celebrate the 3-2 goal scored by Marek Hamsik during the Serie A match between SSC Napoli and UC Sampdoria at Stadio San Paolo on December 23, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Foto Getty Images © selezionata da SuperNews

Albiol, un gol atteso due anni. Napoli-Genoa sembrava la classica partita stregata. Pali, traverse, occasioni mancate di un soffio e la Juventus che restava lontana 4 punti. Poi la capocciata di Raul Albiol che ha spazzato via i fantasmi dal San Paolo e ha permesso di battere un coriaceo Genoa. Nel primo tempo gli uomini di Ballardini hanno anche sfiorato il gol del vantaggio. Nella prima frazione gli uomini di Sarri sembravano condizionati dal fatto di dover vincere assolutamente per accorciare sulla Juventus. Qualche errore di misura e la tensione che sembrava avvolgere tutta Fuorigrotta. Un’atmosfera negativa di cui ha fatto le spese Marek Hamsik, fuori per un problema fisico dopo 20 minuti.

Nel secondo tempo invece la manovra azzurra si è sciolta mandando ripetutamente alla conclusione i giocatori del Napoli. Ci hanno provato un po’ tutti, da Mertens a Insigne fino ad Allan. Il brasiliano si è confermato anche contro il Genoa l’uomo più in forma della rosa di Sarri. L’ex Udinese corre e rincorre per due, non disdegnando anche di provare la via della porta. Una strada illuminata dal calcio d’angolo di Callejon che ha trovato la sponda giusta nella testa di Albiol. Lo spagnolo non segnava da due anni, un altro segno di come il Napoli creda fermamente nel sogno scudetto. La Juventus è sempre davanti, ma di due punti. Una situazione che mette molta pressione agli uomini di Allegri, che dopo la sosta avranno Milan e Real Madrid da affrontare in successione. Lo sprint scudetto entra nel vivo.

Leggi anche:  Lazio, classifica marcatori all time Serie A: Immobile agguanta Signori

Albiol, Napoli ci crede. La marcia fino allo scontro diretto

Il gol di Albiol ha riaperto una lotta scudetto che comunque è aperta come non mai negli ultimi 7 anni. Merito di un Napoli che sta tenendo con il fiato sospeso i tifosi, a differenza degli altri maggiori campionato europei. Mancano 34 giorni alla partita che può valere una stagione. Il 22 aprile si gioca Juventus-Napoli. Il calendario delle due squadre hanno in comune il fatto di dover affrontare il Milan. Andiamo con ordine. Il sabato di Pasqua gli azzurri saranno di scena al Mapei Stadium contro il Sassuolo, mentre la Juventus giocherà a Torino contro il Milan.

Dopo tre giorni i bianconeri giocheranno in Champions League contro il Real Madrid. Il weekend dell’8 aprile il Napoli ospiterà il Chievo al San Paolo, mentre la Juventus giocherà a Benevento. Il 15 aprile ci saranno Milan-Napoli e Juventus-Sampdoria, due match non facili per entrambi. Soprattutto per i bianconeri che saranno reduci dal ritorno del match di Champions League al Bernabeu.  Nella settimana che precede il big-match c’è un turno infrasettimanale con Crotone-Juventus e Napoli-Udinese. Come detto il Milan potrebbe essere l’ago della bilancia della lotta scudetto, affrontando in due settimane le due contendenti. Ma ogni partita nasconde delle insidie. In questa parte finale di campionato quasi tutte le squadre hanno assoluto bisogno di punti per i loro obiettivi. Il gol di Albiol tiene vivo il sogno del Napoli. Un sogno che dovrà essere tenuto vivo fino al 22 aprile. All’Allianz Stadium probabilmente si deciderà lo scudetto 2017/2018. Il Napoli ci crede, come non mai. Guai a pensare il contrario.

  •   
  •  
  •  
  •