Higuain-Bonucci, pericolo diffida verso Juventus-Milan. Cambio d’orario per il big match?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
MILAN, ITALY - DECEMBER 10: Leonardo Bonucci of AC Milan looks on during the Serie A match between AC Milan and Bologna FC at Stadio Giuseppe Meazza on December 10, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Higuain-Bonucci, rischio giallo in vista di Juventus-Milan. Potrebbe essere il duello più atteso del match in programma il 31 marzo all’Allianz Stadium. Gonzalo Higuain contro Leonardo Bonucci, con il capitano rossonero che farebbe il suo ritorno a Torino per la prima volta da avversario. Il condizionale però è d’obbligo, in quanto i due giocatori sono entrambi diffidati. L’argentino infatti potrebbe essere tenuto a riposo con la Spal, proprio per non rischiare di mancare contro il Milan. Bonucci ha già saltato il match d’andata, per squalifica, a causa dell’espulsione rimediata con il Genoa. Allegri e Gattuso quindi potrebbero percorrere strade diverse per Higuain e Bonucci. Il tecnico bianconero potrebbe portare il Pipita in panchina con la Spal, per poi metterlo in campo solo in caso di bisogno.

Leggi anche:  Lazio, Hoedt multato per il video sull'aereo biancoceleste

Gattuso invece non sembra intenzionato a concedere alcun turno di riposo al suo capitano. Bonucci, insieme a Romagnoli, sta costituendo il vero valore aggiunto del buon rendimento del Milan degli ultimi tre mesi. I rossoneri vengono da quattro vittorie consecutive in campionato, con Donnarumma che è rimasto sempre imbattuto. Vero è che il Chievo è una squadra in difficoltà, ma Ringhio non vuole correre alcun rischio. Di nessun genere. Higuain-Bonucci sono tra i giocatori più attesi nel confronto del 31 marzo tra Juventus e Milan. Un match fissato per le 20:45 del 31 marzo, ma i bianconeri potrebbero chiedere una modifica dell’orario. All’orizzonte bianconero c’è già la sagoma minacciosa di Cristiano Ronaldo e compagni. La sfida al Real Madrid va preparata nei minimi particolari.

Higuain-Bonucci, la sfida ad un orario diverso?

Higuain-Bonucci, i bianconeri vogliono un anticipo. 31 marzo, ore 20:45 c’è Juventus-Milan. Tre giorni dopo i bianconeri saranno impegnati, sempre a Torino, contro il Real Madrid per l’andata dei quarti di finale di Champions League. Questo consente alla Juventus di chiedere l’anticipo al venerdì. Ma il problema che il weekend in questione è quello della Santa Pasqua ed è abitudine non far disputare alcuna partita il venerdì santo. Questo restringe molto il campo delle ipotesi. Un’indiscrezione delle ultime ore diceva che la Juve avesse chiesto l’anticipo del match alle 12:30. Ipotesi però poco percorribile, in quanto a quell’ora c’è già in programma Bologna-Roma.

Leggi anche:  De Ligt: "La Juve non ti chiama se non hai talento"

Resterebbe le 15:00 come orario buono. L’orario pomeridiano mal si sposa però con l’importanza del match dell’Allianz Stadium. L’ennesima patata bollente finisce nelle mani di Malagò e Fabbricini, che lunedì devono anche comunicare la data del recupero del derby Milan-Inter. Qualunque sia la decisione la cosa certa è che aprile sarà un mese di fuoco per il calcio italiano ed europeo. Lo sprint in campionato, la Champions League e l’Europa League, ce n’è per tutti i gusti e per tutti i tifosi. Scudetto, Champions League, Europa League e lotta per la retrocessione, il tutto con il pepe delle sfide europee che vedranno coinvolte Juventus, Roma e Lazio. Un’abbuffata di grande calcio che dovrà colmare il digiuno estivo provocato dall’apocalisse svedese. Chissà, magari nell’anno della delusione qualcuna delle nostre squadre riporterà in Italia un trofeo internazionale. Lì la carestia dura dal 2010. Una vita calcistica fa, basti pensare che quando Javier Zanetti alzava la Champions League eravamo ancora campioni del mondo. Da allora solo (S)Venture al di fuori dei confini nazionali. Ahinoi.

  •   
  •  
  •  
  •