Juventus, Immobile lancia la sfida ai bianconeri : “Voglio fare un favore al Napoli”

Pubblicato il autore: Carlo Pranzoni Segui

Foto originale Getty Images© selezionata da SuperNews

Cresciuto nel settore giovanile della Juventus, Ciro Immobile non ha mai potuto dimostrare tutte le sue qualità in bianconero. Dopo l’esordio in serie A nella stagione 2008/09, è stato ballottato tra un prestito al Genoa e una comproprietà al Torino (laureandosi anche capocannoniere nel 2014), ma la Juve ha smesso di credere in lui cedendolo al Borussia Dortmund, ricavando 20 milioni, e preferendogli lo spagnolo Morata. Immobile non ha mai digerito questo fatto e, da allora, ogni volta che incrocia la squadra di Allegri cerca di mettere il triplo dell’impegno durante le gare per rpendersi una rivincita. Ci ha provato negli ottavi di finale di Champions League del 2014/15 non riuscendo a battere Buffon nemmeno una volta tra andata e ritorno. Quindi la scorsa stagione, quella del ritorno in Italia dopo la deludente parentesi al Siviglia, ma, anche in questo caso,  non è riuscito a gonfiare la rete. Poi è arrivata la stagione 2017/18.

Leggi anche:  Juventus, Ronaldo a riposo: non convocato per Benevento

Immobile pericolo numero uno- Nelle due sfide stagionali tra Lazio e Juventus, l’attaccante campano è andato in rete complessivamente 4 volte (una doppietta a incontro), regalando prima la supercoppa Italiana agli uomini di Inzaghi (trofeo che mancava dal 2009) e poi quella vittoria in campionato che, con i campioni d’Italia, non arrivava dal lontano Dicembre 2003. Chiaramente il pericolo numero uno per la Vecchia Signora è lui, ancora più dell’obiettivo Milinkovic-Savic e del brasiliano Anderson. Immobile, intanto, ha lanciato la sfida alla sua ex squadra : “Vorrei diventare un idolo per i napoletani fermando la Juventus”. Gli uomini di Allegri sono avvisati, servirà molta attenzione.

Il Napoli spera- Chiaramente la squadra di Sarri e la città intera saranno tutti incollati al televisore per conoscere il risultato dei loro avversari nella lotta scudetto, sperando appunto in un regalo dei biancocelesti. Come ha confermato anche Antonino Immobile, padre dell’attaccante, al Corriere dello Sport : “Qui abbiamo tre amori : gli azzurri, il nostro Savoia e Ciro. Ciro è un figlio di questa terra e stasera ha l’occasione di devntarne un idolo. Come padre sono orgoglioso di mio figlio, come sono orgogliosi qui in città e sarebbero felicissimi se fermasse di nuovo la Juventus.”

Sfida nella sfida tra Lazio e Juve- Tralasciando per un momento il discorso Immobile, all’Olimpico si sfidano due tra le migliori squadre di questo campionato. Da una parte il miglior attacco e la miglior difesa della lega (ancora 0 gol nel 2018), dall’altra una squadra che gioca un ottimo calcio e può contare sul capocannoniere del torneo (proprio il grande ex della gara, autore di 23 reti). Ci sarà da divertirsi quindi.

Leggi anche:  VIDEO | "In testa con i giovani": Atalanta-Verona 3-0 2000/2001

La sfida di Dybala- In cerca di riscatto c’è anche l’argentino Paulo Dybala, che stasera partirà titolare per la prima volta dopo l’infortunio rimediato nella trasferta di Cagliari. Il numero 10 della Juventus agirà come centravanti (causa assenza di Mandzukic) in un tridente completato dai brasiliani Douglas Costa e Alex Sandro. Dybala è stato protagonista sia in positivo che in negativo nelle sfide contro la squadra capitolina : prima la doppietta che ha illuso la sua squadra di poter portare a casa la Supercoppa Italiana, poi il rigore fallito in campionato che ora obbliga la Juventus a inseguire il Napoli. La Lazio è avvisata, stasera Dybala vuole la rivincita.

  •   
  •  
  •  
  •