Morte Astori, la tristezza del Milan. L’assurda giornata di Gattuso e i giocatori rossoneri

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Morte Astori, tristezza e sgomento a Milanello. La domenica del derby si pensa solo al derby. Si dorme poco, si fa la rifinitura e si aspetta la sera della partita. La scomparsa di Davide Astori ha sconvolto tutto e tutti. La tragica notizia è arrivata quando Gattuso e i suoi erano in campo per la rifinitura. L’allenatore rossonero e i giocatori hanno subito interrotto la seduta. Annullato anche il pranzo con il presidente Yonghong Li. Qualche dubbio sul rinvio di Milan-Inter è trapelato da parte dei dirigenti rossoneri. La macchina organizzativa era partita, 75mila persone avrebbero riempito San Siro. Davanti alla morte però tutto deve fermarsi. Antonelli e Abate sono stati tra i più colpiti dalla scomparsa di Astori. Compagni di Davide nella primavera rossonera e in nazionale. Così come Bonucci, che si è messo subito in contatto con i vertici della Lega Calcio per chiedere il rinvio della giornata di campionato.

Leggi anche:  SKY o DAZN? Dove vedere Spezia Lazio in streaming e in diretta tv, 10° giornata Serie A

Morte Astori, Kalinic in lacrime. Erano stati compagni nella scorsa stagione alla Fiorentina. Astori e Kalinic avevano passato anche una parte del ritiro estivo, prima che il centravanti croato passasse al Milan. Kalinic è stato uno dei più scossi a Milanello, cosa decisamente comprensibile. Con la grande quantità di partite che si gioca oggi i calciatori sono molto spesso in ritiro. I compagni di squadra trascorrono tanto tempo insieme, diventando compagni d’avventura. Non sarà facile da oggi pensare all’Arsenal e all’Europa League per il Milan. Ma lo spettacolo, ancora una volta, deve andare avanti.

Morte Astori, derby il 9 maggio?

Morte Astori, oggi riunione in Lega Calcio. Il dramma della scomparsa di Davide Astori lascia il rebus recuperi. Il rompicapo più difficile riguarda la data in cui far disputare Milan-Inter. Si fa sempre più probabile la data del 9 maggio. Data in cui si dovrebbe giocare la finale di Coppa Italia tra Milan e Juventus. Quest’appuntamento slitterebbe poi dopo la fine del campionato. La serie A ha in programma l’ultima giornata il 20 maggio, poi moltissimi giocatori partiranno con le nazionali per il ritiro pre-mondiale. La Lega di A quindi dovrebbe chiedere alle federazioni di poter far rimanere alcuni giocatori con Milan e Juventus. Bisognerà lavorare di diplomazia.

Leggi anche:  Fiorentina, può arrivare il miglior ds in circolazione!

Morte Astori, calendario da riformare. Si gioca troppo. Questo è quanto si evince da quello emerso negli ultimi giorni. Già il rinvio di Juventus-Atalanta aveva creato problemi. Non troppi poiché i bergamaschi sono stati eliminati in Europa League, ma se fossero passati? Gasperini e i suoi si trovano con due partite da recuperare. Vero è che non hanno impegni infrasettimanali, ma se non fosse stato così? Tutto ciò fa capire ancora una volta che 20 squadre in serie A sono troppe, così come le 22 in B. Il Bari ora ha tre partite da recuperare, avendo quindi un calendario a dir poco congestionato. L’aumento di squadre nei due maggiori campionato non fu voluto. Ricordiamo il pasticcio del ricorso Gaucci-Catania nel 2003. Un errore che poi è stato assorbito ma che si è poi rivelato per quello che è: un errore. I vertici del calcio riflettano a fondo su questo aspetto. Non dimenticando mai Davide Astori.

  •   
  •  
  •  
  •