Bonucci-Romagnoli, si interrompe la striscia della coppa d’acciaio di Gattuso

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
FLORENCE, ITALY - DECEMBER 30: Manager of AC Milan Gennaro Gattuso gestures during the serie A match between ACF Fiorentina and AC Milan at Stadio Artemio Franchi on December 30, 2017 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Bonucci-Romagnoli, 8 mesi dopo nessuno di loro in campo. 255 giorni dopo il Milan non avrà nessuno dei suoi centrali titolari in difesa. Leonardo Bonucci è stato squalificato per un turno, mentre Alessio Romagnoli dovrà star fermo per almeno due settimane. Una vera tegola per Rino Gattuso, soprattutto se si pensa che il prossimo avversario del Milan è il Napoli di Maurizio Sarri. I rossoneri avevano cominciato la stagione con la difesa a tre, poi dopo il cambio in panchina tra Montella e Gattuso c’era stato il ritorno alla difesa a quattro. Bonucci-Romagnoli è stato il vero punto di forza nella risalita del Milan negli ultimi mesi. Perderli entrambi dovendo affrontare Callejon-Mertens-Insigne, più Milik, non è davvero una bella notizia. E’ dal agosto che almeno uno dei due ha sempre giocato nella difesa milanista. Allora si giocava per i preliminari di Europa League con il Craiova di Denis Mangia.

Di acqua sotto i ponti ne è passata parecchio, è la situazione è completamente diversa. Oggi come allora il piazzamento Champions League è un obiettivo, ma molto complicato da raggiungere. Il prossimo turno di campionato è un crocevia forse decisivo. Oltre a Milan-Napoli sono in programma Atalanta-Inter e Lazio-Roma. Ad approfittare della situazione potrebbe essere la lanciatissima Fiorentina, che ospita la Spal. Una corsa all’Europa che si è fatta appassionante almeno quanto il duello scudetto tra Juventus e Napoli. Gattuso contro Sarri senza Bonucci-Romagnoli, saranno giorni di grande riflessione per il tecnico rossonero nel chiuso di Milanello.

Da Bonucci-Romagnoli a Musacchio-Zapata, quanto ne risentirà il Milan?

Gattuso alle prese con l’emergenza difesa in vista di Milan-Napoli. Con l’assenza del capitano rossonero e del centrale ex Roma, verrà probabilmente riproposta la coppia formata da Mateo Musacchio e Cristian Zapata, scesa in campo in sole due occasioni in questa stagione nella difesa a 4. L’argentino e il colombiano, entrambi ex Villarreal, hanno infatti indossato la maglia da titolare nelle due sfide disputate contro l’Universitatea Craiova nel preliminare di Europa League, chiuso con 3 gol segnati e zero subiti. Chiaramente il Napoli di Sarri è un avversario di tutt’altro livello rispetto ai rumeni.

Difficile pensare a fantasiosi esperimenti di Gattuso per fronteggiare i folletti partenopei. Soluzioni alternative potrebbero essere una difesa a tre oppure un arretramento di Kessié in difesa. Ipotesi ardite come detto, che saranno molto complicate da mettere in campo contro il Napoli. Musacchio-Zapata, sarà la coppia sudamericana a dover affrontare uno dei reparti d’attacco migliori d’Europa. Non proprio l’ideale per Gattuso, che è a secco di vittorie da tre partite. Due soli punti ottenuti, con un solo gol segnato, contro Juventus, Inter e Sassuolo. Troppo poco per sognare ancora la Champions League. Restano sette partite utili anche per difendere il sesto posto dalle inseguitrici. Prima salita contro il Napoli di Sarri. Senza Bonucci e Romagnoli sarò un vero e proprio Gran Premio della Montagna. Come dice sempre il tecnico milanista c’è da correre e soffrire. Ancora di più senza la coppia d’acciaio difensiva rossonera.

  •   
  •  
  •  
  •