Juventus: varie opzioni per Allegri nello scegliere l’undici anti-Lazio

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Cristiano Ronaldo Juventus – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Domani pomeriggio, alle ore 18, si alzerà il sipario sulla seconda giornata di campionato. Le prime a scendere in campo saranno Juventus e Lazio, impegnate in una sfida alquanto suggestiva e carica d’interesse, nella maestosa cornice dell'”Allianz Stadium“, impianto che si prevede pieno in ogni ordine di posto considerando che sarà la prima di Cristiano Ronaldo nella casa dei bianconeri.

Nella passata stagione i match contro i biancocelesti non furono affatto facili. Si partì nell’agosto scorso con la finale di Supercoppa Italiana che vide la Lazio trionfare all’ultimo respiro. Non andò meglio, alla Vecchia Signora, nella gara d’andata di campionato, quando tra le proprie mura amiche impattò per 1-2 per via di una doppietta di Ciro Immobile e di un penalty neutralizzato, sul gong, da Strakosha su Dybala. L’unico sorriso della banda guidata da Massimiliano Allegri avvenne lo scorso 3 marzo, quando sempre sul fotofinish, stavolta fu la “Joya” a regalare tre punti alla Juventus, che la proiettarono, in maniera definitiva, verso la conquista del settimo titolo consecutivo.

Leggi anche:  Ziliani contro Maresca: "CR7 non espulso per un calcio in faccia a Cragno, a Ibra rosso diretto per proteste"

Durante questa settimana caratterizzata da allenamenti presso il centro sportivo de “La Continassa“e visite gradite, come quelle del presidente Andrea Agnelli e di Claudio Marchisio, con quest’ultimo intento a salutare la squadra, lo staff tecnico e i tifosi presenti fuori i cancelli, mister Allegri ha avuto l’opportunità di valutare tutti i suoi uomini a disposizione e il possibile modulo da utilizzare al fine di conquistare l’intera posta in palio al cospetto degli “aquilotti“. Molto presumibilmente, l’allenatore livornese farà affidamento al 4-2-3-1, schema di gioco proposto al “Bentegodi” contro il Chievo. In porta confermata la presenza di Szczesny, linea di difesa composta da Chiellini e Bonucci nelle vesti di coppia centrale, mentre Cancelo agirà sul fronte di destra, Alex Sandro a sinistra. Sulla mediana fiducia a Khedira e Pjanic, sulla trequarti, invece, Cuadrado, Dybala e Douglas Costa saranno chiamati al compito di servire la punta centrale Cristiano Ronaldo.

In corso d’opera non è da escludere che, in maniera piuttosto camaleontica, il tecnico bianconero possa passare al 4-3-3, come ammirato, tra l’altro, durante il secondo tempo della sfida con il Chievo, attraverso l’inserimento a centrocampo di Matuidi, mentre in avanti fuori Cuadrado e Dybala, con l’innesto di Mandzukic nelle vesti di ariete d’area di rigore, supportato ai lati da CR7 e Douglas Costa. Tante, quindi, le opzioni presenti nello scacchiere tattico juventino. Spetterà ad Allegri comprendere quali mosse attuare a seconda dell’andamento del match, sfruttando le doti e le potenzialità di una rosa costruita per primeggiare sia in Italia che in Europa, inseguendo quel sogno, che rischia di diventare un’ossessione, chiamato Champions League.

  •   
  •  
  •  
  •