Kaka torna al Milan: si profila, per lui, un ruolo di scouting

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

E’ tempo di ritorni in casa rossonera. Oltre a Gattuso nelle vesti di allenatore, Leonardo nel ruolo di direttore generale dell’area tecnica e Paolo Maldini quale responsabile dello sviluppo strategico dell’area sport, si avvicina il turno di Kaka, il quale, con ogni probabilità, ricoprirà la mansione di scouting con lo scopo di reperire talenti dal Sudamerica. Al momento, il suo compito dirigenziale non è stato definito, ma tutto lascia presagire che l’ex fuoriclasse rossonero verrà inserito, a breve, nell’organigramma societario del club di via Aldo Rossi.

Nel frattempo, nel pomeriggio di ieri, Kaka è atterrato all’aeroporto di Malpensa e preso d’assalto dai giornalisti presenti al suo arrivo, ha rilasciato le seguenti fugaci dichiarazioni: “Io sono contentissimo tutte le volte che posso venire qua. Ho visto la partita con il Napoli e speriamo che sia una stagione buona per il club. Parlo spesso con Leonardo, perché siamo amici, ma sul ruolo che avrò al Milan ancora non abbiamo discusso. Adesso la mia priorità sono i figli che vivono in Brasile. Io devo stare insieme a loro, ma con Leo e Paolo mi avvicino ancora di più al Milan. Voglio capire quello che mi piace fare nel mondo del calcio. Gattuso? Sono contentissimo che sia lui l’allenatore del Milan. Ha sempre tanta grinta e tanta voglia per quel che riguarda il lavoro. Adesso speriamo che i risultati siano dalla sua. Perché non sono arrivato con la gestione precedente? Perché quando ho smesso di giocare al calcio, volevo stare più vicino ai miei figli. Sarà bellissimo tornare a San Siro. Ritornare per Milan-Roma sarà bellissimo e mi aspetto una vittoria del Milan“.

Leggi anche:  Dove vedere Atalanta-Juventus: streaming e diretta tv Serie A

Quest’oggi Kaka volerà in compagnia di Leonardo e del presidente Scaroni a Montecarlo, ad assistere al sorteggio della fase a gironi della Champions League, mentre domani, come detto, siederà in tribuna a San Siro in occasione dell’anticipo della terza giornata di campionato che vedrà i rossoneri affrontare la Roma. Kaka al Milan risveglia sentimenti e ardore nei tifosi del “diavolo” che tornano, così, ad abbracciare colui che fu tra i maggiori protagonisti della conquista di uno scudetto, una Supercoppa Italiana, due supercoppe europee, un Mondiale per Club ma soprattutto una Champions League, alzata al cielo nel 2007, anno, tra l’altro, dell’incoronazione con il Pallone d’Oro. Kaka giocò tra le fila del Milan dal 2003 al 2009, ingaggiato, su suggerimento di Leonardo, per soli 9 milioni di euro dal San Paolo, per poi tornare in rossonero, per un’altra stagione, nel 2013/2014.

Leggi anche:  Inter, Alessandro Bastoni: "Contro il Napoli noi abbiamo ambizioni molto alte: sarà una bella partita"

Complessivamente furono 307 le presenze con addosso la maglia del “diavolo” e ben 104 le reti realizzate, molte delle quali di pregevole fattura. Il suo nome non è indifferente ai tifosi milanisti, i quali furono autori di un’indimenticabile manifestazione d’affetto nei suoi confronti, nell’inverno del 2009, quando si vociferava di un possibile addio. Kaka si appresta, così, ad indossare gli abiti da dirigente, in un Milan che guarda al futuro affidandosi agli uomini che scrissero pagine gloriose nella storia del club.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: