Lazio, confermato Alessandro Rossi: il tecnico Inzaghi lo porterà nel ritiro tedesco

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui
Simone Inzaghi 26-11-2017 Roma Campionato Italiano Serie A Tim incontro SS Lazio Vs Fiorentina allo stadio Olimpico di Roma. Match day SS Lazio Vs Fiorentina at the Olimico Satium in Rome. @ Marco Rosi / Fotonotizia

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Nell’attacco biancoceleste probabilmente non cambierà nulla, infatti dopo le tanti voci su una possibile partenza di Caicedo con il possibile acquisto del brasiliano Wesley prima e dello spagnolo Lucas Perez dopo, sembra invece che l’attaccante ecuadoregno rimarrà al suo posto.

Invece la vera sorpresa potrebbe essere la conferma del giovane classe ’97 Alessandro Rossi che nel ritiro di Auronzo di Cadore ha convinto il tecnico Simone Inzaghi a suon di gol tant’è che il club capitolino ha bloccato il prestito al club svizzero del Lucerna che voleva l’attaccante.

Anche il suo procuratore Donato Di Campli ha confermato in un’intervista recente che ci sono ottime possibilità che il suo assistito rimanga nella capitale, queste le sue parole: “Per Rossi la Lazio è una seconda pelle. Restare ed affermarsi a Roma è per lui una vera e propria missione. Ha tante offerte da grandi club di Serie B. Ma quanto fatto ad Auronzo non è passato inosservato e il fatto che la trattativa con il Lucerna sia saltata può essere un indicazione. Al momento posso dire che ci sono molte possibilità che Rossi rimanga alla Lazio. A prescindere dalla cessione di Caicedo o dell’arrivo di un’altra punta. Ha fame, è forte e laziale, sono certo che brucerà la concorrenza“.

Con i suoi 11 gol in quattro amichevoli, Alessandro Rossi ha ripagato la fiducia del tecnico dei romani, e le sue quotazioni come terzo attaccante dietro Ciro Immobile e Caicedo sono notevolmente aumentate tanto che il ragazzo partirà insieme ai suoi compagni per il ritiro tedesco di Marienfeld dove sarà provato in amichevoli più importanti contro squadre di altissimo livello come Arsenal e Borussia Dortmund, dopo di che verrà deciso il suo futuro.

L’attaccante delle Lazio ha esordito in prima squadra dopo pochi giorni il suo ventesimo compleanno (3 gennaio 97), infatti l’8 gennaio 2017 Inzaghi lo fece debuttare allo stadio Olimpico contro il Crotone facendogli giocare gli ultimi minuti della partita e così dopo l’esordio di un anno e mezzo fa e il prestito alla Salernitana della scorsa stagione (27 presenze con 2 gol e 2 assist) ora il giovane biancoceleste è intenzionato a fare il grande salto definitivo.

  •   
  •  
  •  
  •