Lazio, pronto un programma personalizzato per riportare Milinkovic-Savic al top della forma

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui
BOLOGNA, BOLOGNA - OCTOBER 25: Sergej Milinkovic Savic of SS Lazio celebrate a opening goal during the Serie A match between Bologna FC and SS Lazio at Stadio Renato Dall'Ara on October 25, 2017 in Bologna, Italy. (Photo by Marco Rosi/Getty Images)

(Photo by Marco Rosi/Getty Images© selezionata da SuperNews )

Per Milinkovic-Savic centrocampista serbo della Lazio questa estate è passata tra le mille voci di calciomercato che l’hanno fatto diventare il giocatore più desiderato della Serie A. Il club biancoceleste ha sempre risposto picche a tutti quelli che lo volevano acquistare: Manchester Utd, Barcellona, Milan, Juventus e ultima in ordine di tempo il Real Madrid di Florentino Perez che la scorsa settimana aveva offerto 95 milioni. Tutto inutile perchè alla fine Claudio Lotito ha deciso di blindarlo, togliendolo ufficialmente dal mercato.

Probabilmente al giocatore tutte queste voci hanno fatto distogliere la concentrazione e complice anche una condizione fisica ancora non buona visto che si è aggregato in ritiro due settimane dopo causa mondiali, sabato sera nell’esordio di campionato contro il Napoli è stato uno dei peggiori in campo fallendo la prova, risultando per tutti i 90 minuti la controfigura del grande giocatore ammirato la scorsa stagione.

In questi giorni Milinkovic-Savic deve ritrovare il più presto possibile lo smalto, la concetrazione e la condizione fisica dei giorni migliori perchè la squadra non puà fare a meno del suo talento. Ecco perchè il tecnico dei capitolini Simone Inzaghi ha già progettato insieme al suo staff un programma personalizzato, che la sua struttura fisica richiede, dove svolgerà dei lavori specifici già da oggi pomeriggio, quando la squadra si ritroverà nel quartier generale di Formello per preparare la difficile trasferta di Torino contro la Juventus di Massimiliano Allegri.
L’obiettivo è quello di portare il centrocampista a ritrovare brillantezza ed essere almeno in buona forma sabato pomeriggio, quando ci sarà la sfida difficilissima contro Cristiano Ronaldo per poi ritrovarlo al top della della condizione la prima domenica di settembre, quando allo stadio Olimpico arriverà il Frosinone di Moreno Longo.

  •   
  •  
  •  
  •