Udinese-Sampdoria: Lasagna proverà a mettere in difficoltà i blucerchiati. Giampaolo risponde con la coppia d’attacco Quagliarella-Defrel

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Udinese – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

La Sampdoria torna in campo. Dopo il rinvio della prima giornata di campionato a causa del tragico crollo del Ponte Morandi a Genova, che avrebbe visto la Samp affrontare a Marassi la Fiorentina,  la banda di Giampaolo debutta quest’oggi e lo farà presso la “Dacia Arena” di Udine, in occasione di un match, contro i padroni di casa friulani, che si preannuncia alquanto equilibrato.

Il Doria proverà a conquistare l’intera posta in palio al fine di regalare un timido sorriso ad una popolazione, quella genovese, duramente messa alla prova dall’ultimo infausto evento, mentre gli uomini guidati da Velazquez tenteranno di sfoderare la medesima performance di carattere e di reattività sciorinata nel secondo tempo della gara di Parma, quando una volta subito il 2-0 a favore dei ducali, De Paul e compagni hanno messo in atto una reazione a tal punto da pareggiare il match, addirittura sfiorando, ripetutamente, il clamoroso sorpasso. Nel frattempo, nella giornata di ieri, i due allenatori sono stati protagonisti in sala stampa in occasione delle rispettive conferenze della vigilia.

Leggi anche:  Milan, pronto il rinnovo per Kessie fino al 2026

Questo un estratto delle parole pronunciate dall’allenatore dei blucerchiati, Marco Giampaolo: “La settimana scorsa ero preparato a non giocare perché il sentimento doveva essere quello per rispetto della tragedia e di chi ha subito il lutto. Non mi sono portato dietro sensazioni pre-gara. E’ un esordio ed esordire è una gioia. Quello che è successo al Ponte Morandi è una tragedia insopportabile. Abbiamo assistito al dolore delle famiglie che con grande umiltà sono venute a ringraziarci per la partecipazione“. A seguire una valutazione sull’avversario di giornata, ovvero l’Udinese: “Velazquez non lo conoscevo prima. Ho visto giocare l’Udinese e devo dire che loro sono una squadra diversa rispetto a quanto siamo abituati. Si notano tratti di calcio spagnolo. Ho notato passaggi interessanti. Velazquez ha portato qualcosa di nuovo. Lo ringrazio anche per le belle parole spese su di me“.

Leggi anche:  Cagliari: è ancora possibile la salvezza?

Dal quartier generale dei bianconeri, invece, queste le affermazioni rilasciate ai giornalisti da parte dell’allenatore spagnolo, Julio Velazquez: “Lasagna è una punta. Può giocare da solo o in coppia ma non possiamo mai pensare a un singolo, bensì al gioco di squadra. Cerchiamo di fare il meglio per il gruppo. Il pari contro il Parma mi soddisfa ma dobbiamo sempre pensare a fare meglio. La Sampdoria è una squadra che la scorsa stagione mi è molto piaciuta, come la Juventus. Giampaolo è uno che lavora, giorno per giorno, è uno versatile e difficile da affrontare“.

Spostando le attenzioni sulle probabili formazioni che scenderanno in campo, Velazquez dovrebbe affidarsi al 4-2-3-1 con Scuffet in porta, Nuytinck e Troost-Ekong a comporre il duo centrale di difesa. Lungo le fasce fiducia a Stryger Larsen e Samir. La mediana sarà presidiata da Mandragora e Fofana, mentre sulla trequarti agiranno Barak, De Paul e Machis con il compito di innescare la punta centrale Lasagna. Classico modulo 4-3-1-2 per Marco Giampaolo che consegna ad Audero le chiavi della porta. Andersen e Colley formeranno la coppia centrale di difesa, mentre sugli esterni spazio a Sala e Murru. A centrocampo agiranno Linetty, Barreto e l’ex della serata Jankto, mentre Ramirez fungerà da trequartista, alle spalle del tandem d’attacco Quagliarella-Defrel. L’arbitro designato per dirigere il match è il signor Federico La Penna della sezione di Roma.

  •   
  •  
  •  
  •