Classifica marcatori Serie A: Defrel e Piatek, gol a raffica per le genovesi

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Gregoire Defrel – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

In attesa del monday night che metterà di fronte Spal e Atalanta, la classifica marcatori di serie A, dopo quattro giornate disputate, annovera in vetta due calciatori, su cui, in pochi avrebbero scommesso su quest’avvio talmente scoppiettante. Stiamo parlando di Grégoire Defrel e Krzysztof Piatek, rispettivamente attaccanti di Sampdoria e Genoa, appaiati in vetta a tale speciale graduatoria, con quattro centri all’attivo. Entrambi stanno sovvertendo qualsiasi tipo di pronostico, palesando una spiccata affidabilità e concretezza sotto porta.

Defrel è reduce da una stagione amara nella Capitale. Con addosso la casacca giallorossa, il centravanti francese ha totalizzato 15 presenze in campionato, mettendo a segno una sola rete contro il Benevento, nello scorso mese di febbraio. Complice qualche infortunio di troppo e le scelte tattiche di Eusebio Di Francesco, Defrel ha assunto costantemente i panni di comprimario, preferendo, così, in estate, di intraprendere un nuovo percorso all’ombra della Lanterna. Giunto alla Samp con tanta umiltà ed una spiccata voglia di voltare pagina, ha esploso la sua foga nel match casalingo del 2 settembre scorso, contro il Napoli, realizzando una doppietta. Il suo primo gol è stato da urlo: un destro terrificante che non ha lasciato scampo ad Ospina, per poi ripetersi qualche minuto più tardi. Sabato sera, invece, la vittima di turno è stato il malcapitato Frosinone, freddato, anche in questo caso, in due occasioni, ribadendo ulteriormente il suo stato di grazia e la sua immensa qualità come predatore d’area di rigore.

Spostandoci di qualche metro, ci trasferiamo dai “cugini” rossoblù del Genoa, dove troviamo un tale Krzysztof Piatek, giunto in estate dal club più antico della Polonia, ossia il KS Cracovia, tra l’indifferenza generale. Invece, quest’attaccante classe 1995, sponsorizzato da Boniek, ha iniziato a farsi conoscere attraverso le sue prodezze in campo. Il feeling con il gol ebbe inizio lo scorso 11 agosto, nel match di Coppa Italia contro il Lecce, siglando un poker nel giro di 37 minuti, stabilendo un record tal senso. Qualcuno, però, avrà pensato: “Bravo sì, ma esaltarsi con una squadra di serie B non è il massimo della garanzia“. Perfetto, Piatek ha accettato la sfida ed ha iniziato ad inanellare una serie di performance alquanto sublimi. Un gol all’Empoli nella seconda giornata, una doppietta ai danni del Sassuolo alla terza ed infine una rete, decisiva, messa a segno ieri in occasione dell’1-0 nei confronti del Bologna. Benpensanti ammutoliti, dinnanzi al killer instinct del polacco.

La Genova calcistica si gode, quindi, questi due bomber inattesi, mettendo in mostra cannonieri famelici e con tanta voglia di imporsi, come nel caso del genoano, oppure di cancellare un recente passato poco esaltante, parlando del numero 92 blucerchiato.

  •   
  •  
  •  
  •