Cristiano Ronaldo: alla ricerca del gol per tornare a sorridere

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© per SuperNews

Difficile trovare aspetti negativi in questa Juventus di inizio stagione. I campioni d’Italia in carica hanno ripreso il campionato così come lo lasciarono tre mesi fa, ossia vincendo. Dopo aver superato, con qualche patema di troppo, il Chievo, i bianconeri hanno messo ko Lazio e Parma, conquistando la vetta della classifica con nove punti all’attivo, mettendo a segno sette reti e subendone tre.

La banda guidata da Massimiliano Allegri è apparsa incontrastabile nel momento in cui inizi a macinare gioco, ritraendo gli avversari nella propria metà campo. Pur senza brillare eccessivamente, la Vecchia Signora sta dimostrando di essere leader nel nostro campionato e sarà molto difficile per le altre competitors mettere fiato sul  collo ad una squadra ottimamente attrezzata ed ulteriormente rafforzatasi in estate. Tra le new entry di maggior spicco vi è, senza ombra di dubbio, Cristiano Ronaldo, l’unico, forse, a non essere completamente soddisfatto di questo inizio di campionato.

Leggi anche:  Dove vedere Atalanta-Juventus: streaming e diretta tv Serie A

CR7 è ancora fermo a quota zero gol, un dato che stride se confrontato con le sue medie realizzative da extraterrestre. Indubbiamente, molto ha influenzato il fattore ambientamento, con il portoghese che si allena con i suoi nuovi compagni da poco più di un mese e non conosce ancora perfettamente le dinamiche della dura ed insidiosa serie A. Dopo un buon approccio con il Chievo, Ronaldo ha sfoderato prestazioni a calare: dalla discreta performance con la Lazio, alla prestazione mediocre sciorinata al cospetto del Parma. Il cinque volte Pallone d’Oro, in tre giornate di campionato, è andato al tiro in otto occasioni, sfiorando ripetutamente il bersaglio, e sia Sorrentino che Strakosha sono apparsi insuperabili nel blindare lo specchio della porta.

Cristiano, siccome è un perfezionista e non vuol ulteriormente perdere tempo, con il chiaro intento di cancellare quello zero dalla casella dei gol realizzati, non ha raggiunto i suoi compagni di nazionale portoghesi, in accordo con la Federazione lusitana, ed è rimasto a lavorare presso il centro sportivo de “La Continassa” con lo scopo di affinare il suo feeling con gli altri bianconeri, metabolizzando, ancor di più, i dettami tattici di mister Allegri, trovando, soprattutto, quella condizione ideale, al fine di scendere in campo, fra undici giorni, con il Sassuolo e spezzare l’incantesimo sotto porta. Ronaldo è una garanzia, la sua storia personale, i suoi numero sfavillanti sono dalla sua parte, occorrerà solo un pò di pazienza e la sua espressione in campo sarà diametralmente opposta a quella ammirata al triplice fischio finale del match del “Tardini” di Parma.

CR7 tornerà a sorridere, ne siamo certi, ne sono consapevoli, altresì, i suoi tifosi juventini che attendono, tra l’altro, l’inizio della Champions League, habitat naturale per il portoghese che si tramuta in cannibale ogniqualvolta senta riecheggiare quel motivetto che anticipa l’inizio delle sfide nella massima competizione internazionale. Ronaldo lavora a testa bassa, con umiltà e massima abnegazione. Andare a segno è una prerogativa e lui non ha nessuna intenzione di restare a guardare gli altri che esultano, ora tocca a lui e il mondo bianconero non aspetta altro.

  •   
  •  
  •  
  •