Inter, Skriniar: “Non vedo l’ora di affrontare Messi e CR7. Campionato? Dobbiamo riprenderci i punti persi per strada”

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui
MILAN, ITALY - DECEMBER 03: Milan Skriniar of FC Internazionale Milano in action during the Serie A match between FC Internazionale and AC Chievo Verona at Stadio Giuseppe Meazza on December 3, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Milan Skriniar – Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Dal ritiro della nazionale slovacca a parlare è Milan Skriniar, difensore roccioso nerazzurro, che ha rilasciato interessanti dichiarazioni per quanto concerne i prossimi impegni dell’Inter, sia in campionato che in Champions League. La banda guidata da Spalletti è reduce dall’imponente vittoria del “Dall’Ara” di Bologna per 0-3, mentre in ambito europeo si appresta ad affrontare sfide alquanto impegnative e suggestive al cospetto di Tottenham, PSV Eindhoven e soprattutto Barcellona.

Il numero 37 nerazzurro, dopo aver saltato per infortunio la prima giornata che ha visto l’Inter soccombere al “Mapei Stadium” di Reggio Emilia per 1-0 contro il Sassuolo, è tornato, poi, ad occupare il suo solito posto al centro della difesa, in compagnia di De Vrij, fornendo prestazioni più che convincenti. Skriniar è un punto fermo nello scacchiere tattico di Luciano Spalletti, un uomo dall’elevato grado di affidabilità. Nella passata stagione, l’ex blucerchiato, ha collezionato 38 presenze in A, senza mai saltare un match. Ciò a sottolineare la sua imprescindibilità nel pacchetto arretrato della compagine interista.

Come detto in precedenza, intervistato dai giornalisti presenti nel ritiro della Slovacchia, queste le sue affermazioni in vista della ripresa dell’attività agonistica in nerazzurro: “Non vedo l’ora di giocare la Champions e affrontare Messi. Voglio giocare anche contro Cristiano Ronaldo, mi sento in forma. Il girone in Champions è molto interessante, ma quello di Hamsik è ancora meglio (Napoli inserito nel gruppo C con Stella Rossa, Paris Saint Germain e Liverpool). Noi eravamo in quarta fascia, non potevamo scegliere gli avversari, ma sono convinto che saranno belle partite. Non vedo l’ora di esserci. Il Barcellona è favorito, lo sappiamo bene, ma anche il Tottenham è una squadra forte. Giocano in Champions League da tre anni e sono sempre gli stessi, non hanno comprato nessuno. Se riuscissimo a fare bene a San Siro potrebbe essere un bel segnale per le partite successive“.

Spostando il focus sul campionato, queste le parole espresse da Skriniar, galvanizzato dopo il successo rimediato contro il Bologna: “Sto bene, l’infortunio è alle spalle, sono pronto. Col Bologna abbiamo giocato bene, volevamo la vittoria, come gruppo eravamo delusi perché volevamo iniziare la stagione un pò meglio. Adesso dobbiamo riprenderci tutti i punti persi per strada. Avevamo un obiettivo nella scorsa stagione, arrivare nelle prime quattro e tornare in Champions. Ora vogliamo fare anche meglio, vedremo come andrà. In Champions League, ovviamente, l’obiettivo principale è superare la fase a gironi“.

Per quanto concerne l’arrivo in Italia di Cristiano Ronaldo, questo il pensiero del difensore slovacco: “Ha aiutato il calcio italiano, sarà guardato da più persone“. Infine sui connazionali Hancko e Mraz, approdati in serie A, tra le fila, rispettivamente, di Fiorentina ed Empoli, questo il suo augurio: “E’ una cosa positiva, spero arrivino altri“.

  •   
  •  
  •  
  •