Juventus Settebellezze: schianta in rimonta il Napoli

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Standing ovation per la Juventus che supera, in rimonta, il Napoli, per 3-1, aggiudicandosi, tre punti preziosi in ottica scudetto. A seguito di questo trionfo, il settimo consecutivo in serie A, la Vecchia Signora comanda in testa alla classifica con 21 punti all’attivo, distante sei lunghezze proprio dal Napoli secondo, e se quest’oggi il Sassuolo non dovesse vincere al cospetto del Milan, la banda di Allegri stabilirebbe un record, ossia nessuna squadra, nell’epoca dei tre punti a vittoria, sia mai riuscita ad issarsi a sei di distanza dalla seconda dopo sette gare disputate.

Inoltre, con l’ottavo trionfo di fila da parte di CR7 e compagni, se sommiamo i sette in serie A e il successo di Valencia in Champions, i campioni d’Italia in carica hanno eguagliato quanto di ottimo compiuto dopo otto gare dalla Juventus durante la stagione 1930/1931, record, sino a ieri, mai bissato. A ciò va aggiunto che in attesa che scendano in campo le altre compagini, i bianconeri detengano lo scettro di miglior attacco del campionato con 16 centri all’attivo, numeri e statistiche, quindi, di gran lunga positive che testimoniano l’ottimo stato di salute della squadra guidata da Massimiliano Allegri.

La Juventus, ieri, pur passando in svantaggio, al 10′, per via della rete messa a segno da Mertens, non si è lasciata prendere dall’ansia e con spiccata determinazione e carattere ha rimediato ad un avvio di gara non propriamente perfetto. A salire sugli scudi ci hanno pensato Mario Mandzukic, autore di una doppietta, al 26′ e al 49′, e Leonardo Bonucci, il quale in scivolata, al 76′, ha chiuso definitivamente i giochi.

In tutte e tre le reti realizzate, vi è stato lo zampino di Cristiano Ronaldo, il quale con un cross al bacio ha propiziato il primo gol dell’attaccante croato, poi, nella ripresa, un suo tiro terminato sul palo ha dato il “la” al raddoppio bianconero ed infine attraverso una sponda aerea ha favorito il tris siglato dal difensore juventino. CR7 imprendibile, CR7 dominante. Ovviamente anche gli altri, da Cancelo a Matuidi, da Chiellini a Pjanic, hanno sfoderato prestazioni maiuscole, in grado di mettere in ginocchio un Napoli volitivo e coraggioso, il quale, però, dopo l’espulsione di Mario Rui, al 58′, ha gradualmente perso contatto con gli avversari, nonostante abbia sciupato, in inferiorità numerica, una ghiotta opportunità con Callejon, prontamente sventata da un attento Szczesny.

Al termine del match, queste le considerazioni rilasciate dal tecnico livornese, Massimiliano Allegri: “Abbiamo giocato bene contro un buon Napoli. Siamo partiti, però, contratti, sbagliando troppo all’inizio. Subito il gol, è stato bravo Ronaldo a mettere sulla testa di Mandzukic il pallone del pari. Con l’espulsione di Mario Rui però abbiamo smesso di giocare, mi sono arrabbiato perché sul tiro di Callejon abbiamo rischiato“. Infine un giudizio sull’inserimento in squadra di Cristiano Ronaldo: “Ronaldo si è integrato, si diverte e lavora molto per la squadra. Stasera ha fatto la miglior partita della stagione, insieme alla mezz’ora fatta a Valencia“.

  •   
  •  
  •  
  •