Parma-Cagliari: effetto “San Siro” per i ducali?. Sardi, invece, con un Joao Pedro ritrovato

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Parma – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Il sabato calcistico di serie A alzerà il sipario alle ore 15 con l’anticipo tra Parma e Cagliari. I gialloblù giungono a quest’appuntamento dopo il prestigioso successo rimediato a “San Siro” al cospetto dell’Inter, che ha indubbiamente donato maggior autostima e positività. La banda guidata da Roberto D’Aversa è attualmente sedicesima in classifica con 4 punti all’attivo e tra le proprie mura amiche non ha mai assaporato il gusto della vittoria, considerando il pareggio, al debutto, contro l’Udinese e la sconfitta per 1-2 con la Juventus. I ducali già dalla sfida contro i campioni d’Italia in carica diedero segnali di ripresa, dopo il deludente ko rimediato ad opera della Spal. Progressi, poi, palesati ampiamente contro Icardi e compagni, evidenziando una spiccata organizzazione difensiva, personalità e intelligenza nel colpire nel momento propizio.

Leggi anche:  Ziliani contro Maresca: "CR7 non espulso per un calcio in faccia a Cragno, a Ibra rosso diretto per proteste"

La sfida di quest’oggi, però, non è affatto semplice, in quanto dall’altra parte vi sarà un Cagliari convincente ed in crescita, che dopo la sconfitta subita alla prima giornata contro l’Empoli, ha impattato 2-2 con il Sassuolo, squadra rivelazione in quest’avvio di campionato, per poi battere all'”Atleti Azzurri d’Italia” l’Atalanta ed infine bloccare sull’1-1 l’ambizioso Milan di Gennaro Gattuso, costringendo i rossoneri a rimediare lo svantaggio subito. I sardi occupano il dodicesimo gradino, a quota 5, ma ciò che colpisce particolarmente è lo stato di salute della squadra, decisamente incoraggiante, e l’opportunità di poter contare di nuovo su un ritrovato Joao Pedro dopo aver scontato la lunga squalifica.

Spostando le attenzioni sulle probabili formazioni che scenderanno in campo, D’Aversa varerà, quasi certamente, il 4-3-3 con Sepe in porta, Gazzola e Dimarco esterni, Bruno Alves e Gagliolo coppia centrale di difesa. A centrocampo fiducia a Rigoni, Stulac e Barillà, mentre in attacco Inglese sarà supportato ai lati da Gervinho e Di Gaudio.

Leggi anche:  Espulsione Ibrahimovic: Maresca verso la sospensione per la terza volta in stagione?

Rolando Maran, invece, opterà per il collaudato 4-3-1-2 affidandosi a Cragno tra i pali, Srna e Padoin lungo le corsie esterne, Romagna e Klavan coppia centrale. Sulla mediana agiranno Ionita, Bradaric e Barella, mentre Joao Pedro fungerà da trequartista, a sostegno del tandem avanzato Pavoletti-Farias. L’arbitro designato per dirigere il match è il signor Gianpaolo Calvarese della sezione di Teramo.

  •   
  •  
  •  
  •